Indietro
menu
Il "caso" della doppia mozione

Rette e quarantene. Pullè (Noi Riccionesi) replica a Gobbi (Pd)

In foto: Simone Gobbi e Fabrizio Pullè
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 1 feb 2021 12:52 ~ ultimo agg. 12:57
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Ringraziamo il Pd per averci segnalato una istanza dei cittadini ma sulla tematica delle rette la Giunta stava già lavorando“. A dirlo a Tempo Reale è il consigliere comunale di Noi Riccionesi Fabrizio Pullè in risposta ad una intervista del collega Simone Gobbi del Pd (vedi notizia). Il tema è quello della riduzione delle rette degli asili per i bambini costretti a casa per quarantena o isolamento fiduciario al centro di una doppia mozione nel corso dell’ultimo consiglio comunale: una presentata dalla minoranza, che chiedeva una modifica del regolamento per consentire all’amministrazione di intervenire, e una della maggioranza che impegnava invece la Giunta a prendere in esame la situazione e prevedere, se possibile, un ristoro per le famiglie. “La modifica al regolamento proposta dal Pd non era tecnicamente accoglibile e così l’amministrazione, che già ci stava lavorando, ha deciso di presentare una mozione accoglibile sulle medesime problematiche” – dice Pullè – “il metodo giusto non è cambiare il regolamento, che parla di 15 giorni, abbassandoli a 11. La giunta e gli uffici stanno lavorando per verificare i margini per eventuali ristori per le famiglie che hanno avuto o avranno periodi di sospensione forzata per quarantena. Su questo ci muoviamo.” “La mozione presentata dal Pd presentava un impegno di spesa – aggiunge – e c’era il parere negativo dell’ufficio contabile per mancanza della necessaria copertura finanziaria. Una problematica tecnica. Ma ci fa piacere che il Pd abbia votato la nostra mozione.

L’intervista a Fabrizio Pullè (Noi Riccionesi)

L’intervista a Simone Gobbi (Pd)

Notizie correlate
Nessuna notizia correlata.