venerdì 6 dicembre 2019
menu
La presentazione

Italia Viva - Patto Civico, presentato il gruppo. Sostegno a Bonaccini "senza ambiguità"

In foto: foto di gruppo alla presentazione di Italia Viva - Patto Civico
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti Visualizzazioni 1.181 visite
ven 22 nov 2019 13:49 ~ ultimo agg. 23 nov 11:36
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min Visualizzazioni 1.181
Print Friendly, PDF & Email

Dal prossimo consiglio comunale a Rimini ci sarà il gruppo Italia Viva – Patto Civico. Sarà composto da sei consiglieri (il Pd ne ha 11): Barbara Vinci e Giorgia Bellucci provenienti dal Pd, Enzo Zamagni, Mirco Muratori, Davide Frisoni e Daniela De Leonardis da Patto Civico. Nonostante la doppia dicitura, tutti hanno già aderito alla nuova creatura di Renzi.

La presentazione ufficiale è avvenuta in una conferenza al bar Cavour di Rimini. L’ex onorevole Sergio Pizzolante ha fatto gli onori di casa. Insieme a lui il coordinatore nazionale di Italia Viva Ettore Rosato e l’onorevole forlivese Marco Di Maio. A prendere la parola anche l’ex sindaco Alberto Ravaioli e l’ex presidente della provincia Stefano Vitali. Tra i presenti anche il consigliere comunale riccionese Fabio Ubaldi. In vista delle Regionali del 26 gennaio, Italia Viva ha confermato il pieno sostegno a Stefano Bonaccini (“senza ambiguità” ha detto l’onorevole Di Maio) e sta lavorando per portare alcuni propri esponenti nella lista del presidente.

L’intervista a Ettore Rosato

L’intervista a Sergio Pizzolante

Sul piano locale invece ribadito più volte l’apprezzamento per il lavoro dell’amministrazione Gnassi e smentiti malumori con il Pd. “Non si è rotto nulla” precisa Giorgia Bellucci, fino a pochi giorni fa vicesegretaria provinciale del Pd. “Prima di ufficializzare il passaggio ad Italia Viva – aggiunge – ho parlato col segretario Sacchetti.” Per i consiglieri di Patto Civico il passaggio ad Italia Viva, hanno spiegato, è stato l’approdo naturale dell’esperienza maturata in questi tre anni e mezzo di legislatura. Dal canto suo Pizzolante (che sta lavorando insieme a Di Maio ai nomi per la lista a sostegno di Bonaccini) ha definito la nuova realtà come  “il partito della ragionevolezza e dello stop alla demagogia“. Esemplificando la situazione, l’ex onorevole ha detto: “il sovranismo è Riccione che si chiude in se stessa e si spegne. Rimini è l’opposto, è il cambiamento in positivo“. Italia Viva secondo l’ex sindaco Ravaioli potrà aiutare il Pd a cambiare quelle che ha definito regole dogmatiche che sembrano immutabili. “Ma anche Italia Viva dovrà impegnarsi a costruire se stessa” ha aggiunto. “Da qualche anno mi sentivo orfano” ha spiegato Stefano Vitali ricordando che già da un po’ non era più iscritto al Pd, “ora in Italia Viva – ha aggiunto – ho trovato una forza moderata e cattolica che potrà dare nuova linfa al centrosinistra.” “Siamo finora volutamente disorganizzati – ha detto il coordinatore nazionale Rosato – proprio perché siamo in una fase in cui accogliamo tante persone. A breve ci daremo un’organizzazione che resterà comunque molto leggera perché non vogliamo organigrammi ma confrontarci sui temi.” “Già dalle amministrative del prossimo anno – ha aggiunto – Italia Viva correrà con il suo simbolo.” Simbolo che invece non sarà presente nella lista di sostegno a Stefano Bonaccini per le regionali del 26 gennaio.

A margine della presentazione, Pizzolante ha risposto anche alle critiche arrivate da Città Metropolitana (vedi notizia).

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna