domenica 24 marzo 2019
di Andrea Polazzi   
lettura: 2 minuti
mar 5 mar 2019 16:24 ~ ultimo agg. 19:11
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Si terrà venerdì alle 15 l’incontro tra Sgr rappresentanti dei gruppi social e associazioni dei consumatori. Un appuntamento convocato dalla società dopo le polemiche sulla stangata nelle ultime bollette del gas. Sgr parla di “informazioni confuse e superficiali veicolate da alcuni utenti di social network” e della necessità di “fare la giusta chiarezza e mantenere alta la trasparenza”. (vedi notizia)

Intanto l’azienda risponde ad alcune domande

COSA INFLUISCE SULL’IMPORTO DELLE FATTURE IN QUESTO PERIODO?

I principali fattori che impattano maggiormente sono i seguenti:

Temperature: il periodo dicembre/gennaio 2019 è stato mediamente 2,5 gradi più freddo rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente; questo ha determinato un incremento medio dei consumi del 15-20%, aggravato dagli effetti delle nevicate di dicembre sul territorio.

Tariffe: Aumento dell’11% delle tariffe 2019 rispetto al 2018 (riferimento al cliente tipo fornito in ‘maggior tutela’ con tariffe definite da ARERA – Autorità per l’Energia). Nel 1° trimestre 2018 il prezzo della materia prima era pari a 76,6853 centesimi (mc), incrementato a 84,9505 centesimi (mc) nel 2019.

Periodicità fatturazione: fino al 2017 la nostra azienda emetteva nel periodo invernale bollette mensili per limitare l’importo complessivo addebitato sulla singola bolletta. Da circa due anni, purtroppo SGR Servizi è obbligata ad emettere fatturazione bimestrale secondo quanto previsto dall’Autorità.

DISPONIBILITA’ AD INCONTRARE I CONSUMATORI

La società conferma quindi la propria disponibilità ad incontrare i rappresentanti dei consumatori per fornire ogni ulteriore informazione o chiarimento, ma con la volontà di non contribuire a protagonismi e strumentalizzazioni, nonché a interessate polemiche da parte di chi vuole ledere la reputazione di SGR Servizi.

COME INFORMARSI E CHIARIRE OGNI VOCE DELLA FATTURA

La società è a disposizione per offrire ogni chiarimento sulla corretta lettura degli importi addebitati, la suddivisione delle voci, gli importi derivanti da oneri fissi, trasporto e consumo di materia prima, tutti definiti da una precisa normativa.

I clienti possono quindi rivolgersi al numero verde 800 900 147 (dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 17 e il sabato dalle 8 alle 13).

L’assistenza alla clientela mantiene sempre una opzione ‘fisica’ per coloro che propendono per un contatto allo sportello. Complessivamente sono otto gli sportelli sul territorio che hanno servito nel corso dell’ultimo anno più di 25.000 clienti, con un tempo medio di attesa di 9 minuti.

Altre notizie
di Redazione
FOTO
Notizie correlate
di Andrea Polazzi
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna