Indietro
menu
servono più controlli

Più manutenzione sulla Bologna-Rimini. Buonguerrieri (FdI) interroga il Ministro

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 5 gen 2023 11:21 ~ ultimo agg. 12:15
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Più manutenzione sulla linea ferroviaria che collega Bologna a Rimini. A sollecitare Rete Ferroviaria Italiana (RFI), il gestore unico dell’infrastruttura ferroviaria nazionale, è la deputata forlivese Alice Buonguerrieri, deputato di Fratelli d’Italia, che con un’interrogazione parlamentare chiama in causa il Ministro delle infrastrutture sullo stato del collegamento.

“In questo tratto, frequentato da un alto numero di pendolari e percorso da numerosi convogli merci, il traffico ferroviario subisce costantemente ritardi e disagi dovuti a problemi natura tecnica che causano ritardi e cancellazioni e che comportano notevoli disagi agli utenti che pagano regolarmente il titolo di viaggio – evidenzia l’esponente di FdI – L’ultimo caso eclatante risale al 19 dicembre scorso, quando di prima mattina un problema tecnico ha mandato in tilt il traffico ferroviario su questa e altre linee, con conseguenti effetti negativi sulla mobilità ferroviaria regionale ed extraregionale. Ma più in generale, rallentamenti e ritardi sono una costante sulla Bologna-Rimini e questo dovrebbe richiamare l’attenzione di RFI, il cui compito è quello di garantire la sicurezza della circolazione ferroviaria sull’intera rete, sviluppare la tecnologia dei sistemi e dei materiali ed assicurare il mantenimento in efficienza della rete stessa”.

RFI è un’azienda pubblica controllata al 100% dal Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane. “La società dovrebbe effettuare più frequentemente controlli, verifiche ed interventi manutentivi sugli impianti ferroviari, al fine di evitare problemi tecnici che si ripercuotono negativamente sulle esigenze dell’utenza – aggiunge il deputato – Un servizio ferroviario efficiente, sicuro e con tempi di percorrenza puntuali costituisce un volano fondamentale per lo sviluppo della nostra Nazione sotto molteplici aspetti: turistici, industriali e lavorativi. Sarebbe auspicabile ed opportuno che RFI incrementasse i controlli preventivi volti all’efficientamento delle linee ferroviarie al fine di evitare disservizi”.

Con l’interrogazione presentata Alice Buonguerrieri chiede al Ministero di fare chiarezza su quanto accaduto il 19 dicembre e se intenda intervenire su RFI per migliorare l’efficienza complessiva del sistema di trasporto. Infine si chiede un intervento presso Rete Ferroviaria Italiana volto a relazionare sugli interventi di manutenzione effettuati negli ultimi anni e l’entità di questi, sulla rete ferroviaria Bologna – Rimini.