Indietro
menu
Il futuro della Sanità

Migliorare il percorso di cura dei pazienti grazie alla digitalizzazione dei servizi sanitari

In foto: Il futuro della Sanità
di Contenuto Sponsorizzato   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 5 dic 2022 09:49 ~ ultimo agg. 6 dic 19:17
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Ridurre i tempi di attesa per prenotare una visita medica, accrescere il grado di soddisfazione per i servizi offerti, rendere il paziente parte attiva del percorso di cura.

Questi sono i nuovi obiettivi che la sanità sta perseguendo con il fine ultimo di migliorare il percorso di cura del paziente.

In questo senso la digitalizzazione è di grande aiuto per medici, studi e poliambulatori.

La recente pandemia ha, infatti, accelerato il processo di transizione verso una sanità sempre più digitale.

Dalla telemedicina all’invio dei referti via web, dalla prenotazione online alla cartella clinica digitale: le persone si stanno abituando a questa nuova terminologia.

Anzi, spesso, sono proprio i pazienti a richiedere ai medici questa tipologia di servizi.

La sanità, in particolare quella privata, deve per forza adeguarsi dotandosi di strumenti tecnologici che le permettano di far fronte a queste richieste.

Per aiutare medici e poliambulatori in questo processo di digitalizzazione è nata ArzaMed, una Startup riminese fondata nel 2018.

ArzaMed oggi può contare su una community di oltre 2000 medici e operatori sanitari che ogni giorno accedono al software gestionale medico costruito in collaborazione con un board scientifico di esperti del settore.

Arzamed

“Con il nostro software medico vogliamo contribuire alla semplificazione del flusso di lavoro di medici e poliambulatori privati con il fine ultimo di migliorare il percorso terapeutico del paziente” spiega il co-fondatore Andrea Pari.

“La digitalizzazione della sanità” continua Andrea Pari “può aiutare i medici a soddisfare le nuove necessità in svariate modalità. Per esempio inviando al paziente una notifica di promemoria per sospendere una terapia prima di un ricovero oppure attraverso la programmazione di follow up automatici da inviare dopo una prestazione per monitorare le persone in cura. Mentre altri servizi, come la prenotazione degli appuntamenti online e la telemedicina, rendono più accessibili le terapie riducendo i tempi di attesa.”

“Senza dimenticare il principale vantaggio della digitalizzazione” conclude Andrea Pari “la riduzione del tempo che i medici devono dedicare alla gestione della burocrazia. Meno tempo per la gestione delle attività amministrative significa più tempo da dedicare ai pazienti”.

Per chi volesse conoscere meglio ArzaMed questo è il sito della startup riminese www.software-medico.it