Indietro
menu
Valmarecchia

Nasce Valore Romagna, un sistema digitale per rilanciare l'economia di prossimità

In foto: la presentazione di Valore Romagna
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
mer 2 nov 2022 19:05 ~ ultimo agg. 7 nov 14:53
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Nasce in Valmarecchia “Valore Romagna”, un sistema digitale per rilanciare l’economia di prossimità. L’idea nata da una start up locale ha trovato il sostegno di associazioni di categoria ed enti locali.

Sono già una novantina gli esercizi commerciali degli 11 comuni della Valmarecchia che hanno aderito a Valore Romagna, progetto nato da una start up locale con l’obiettivo di rilanciare l’economia di prossimità, quella della spesa nelle botteghe, ma avvalendosi di tutte le opportunità che può dare la tecnologia. Gli utenti iscritti a Valore Romagna potranno ricevere – al momento dell’acquisto – una sorta di cashback rispendibile soltanto nelle attività affiliate al circuito.  Da Santarcangelo fino a Casteldelci, passando per Montecopiolo. L’idea è quella del circuito Smac Card di San Marino, ma si integra anche con la promozione del territorio e con il sostegno a volontariato e associazioni sportive a cui saranno destinati una percentuale del transato.

Una piattaforma privata che ha trovato l’appoggio delle associazioni di categoria ed il sostegno dell’unione dei comuni della Valmarecchia. L’iniziativa sarà attiva dall’11 novembre in concomitanza con la fiera di San Martino, di cui Valore Romagna è partner. Testimonial, con la loro consueta ironia, il duo comico I Photegenici.

La nota stampa

Durante una conferenza stampa organizzata alla Biblioteca Baldini di Santarcangelo, è stato presentato ufficialmente il progetto Valore Romagna. Si tratta di un circuito innovativo in grado di mettere finalmente a sistema un territorio ampio e dalle dinamiche complesse come quello della Valmarecchia, da Santarcangelo fino a Casteldelci, passando per Montecopiolo. Nasce così il primo sistema digitale di territorio, che sarà attivo a partire dall’11 novembre in concomitanza con la Fiera di San Martino.

Un’iniziativa coraggiosa – come l’ha definita lo stesso presidente Stefania Sabba – che ha incontrato il sostegno proprio dell’Unione di Comuni Valmarecchia e che, grazie alla collaborazione di partner importanti come CNA, Confartigianato e Banca Malatestiana, ha l’obiettivo dichiarato – e decisamente ambizioso – di mettere finalmente a rete gli 11 Comuni della vallata. Un sistema moderno in cui cultura, sport, eventi e welfare si intrecciano sinergicamente, grazie a un’unica piattaforma, per ridistribuire valore su tutto il territorio e fornire alle attività commerciali, specie in un momento di forte contrazione del mercato, uno strumento attivo per acquisire e fidelizzare clienti.

L’obiettivo è quello di stimolare i consumi, mantendendo i soldi sul territorio attraverso un meccanismo simile a quello del circuito SMaC di San Marino“, spiega Simone Bertozzi, promotore dell’iniziativa insieme a Marco Fratta e al sistemista Basilio Martorana.

In pratica, proprio come a San Marino, gli utenti iscritti a Valore Romagna potranno ricevere – al momento dell’acquisto – una sorta di cashback rispendibile soltanto nelle attività affiliate al circuito. Da Santarcangelo fino a Casteldelci, passando per Montecopiolo. “Gli esercenti – continua Bertozzi – avranno a disposizione anche alcuni strumenti di marketing moderno, come ad esempio quello dei coupon con cui poter promuovere e lanciare determinati prodotti o eventi. Quando parliamo di digitalizzazione aleggia subito lo spettro dell’e-commerce, ma per un’attività locale è forse più importante digitalizzare la comunicazione: quello che vogliamo fare con Valore Romagna è proprio utilizzare una comunicazione moderna per riportare le persone a fare acquisti nei negozi di vicinato, dando un’ alternativa locale al mercato dell’online e dei grandi centri commerciali.“.

Ma, diversamente dal sistema SMaC, non sarà un portale passivo di attività commerciali“, assicura Marco Fratta, socio fondatore della startup Valore Romagna srl. “Rispetto ad altri circuiti esistenti, Valore Romagna permetterà agli utenti di vivere il territorio a 360 gradi. Dal 2023 saranno presenti anche tutti i contenitori culturali, con un calendario comune di eventi che agevolerà le iniziative di co-marketing anche in chiave turistica. Si tratta infatti di uno strumento individuale ma che si pone l’obiettivo ambizioso di favorire iniziative collettive, di paese, di settore, sfruttando la forza motrice dei tanti eventi che ogni anno vengono organizzati sul territorio. Alcuni di portata nazionale, per non dire mondiale, come la Fiera del tartufo a Sant’Agata. L’obiettivo finale, come già detto, è quello di stimolare gli acquisti sul territorio“.

Non solo eventi e cultura, ma anche welfare. Attraverso la partnership con Welfare Group, piattaforma di welfare aziendale di Cesena, Valore Romagna sarà anche uno strumento innovativo al servizio delle imprese del territorio che vogliono erogare welfare o fringe benefit ai propri dipendenti in una dimensione locale, usufruendo non solo di agevolazioni fiscali ma contribuendo attivamente ad un meccanismo con ricaduta positiva sul commercio locale.

Altri due tasselli strategici del circuito saranno sport e beneficienza: grazie ad un meccanismo di valore circolare, Valore Romagna ha deciso di destinare una percentuale del transato – generato proprio dal circuito attraverso gli acquisti – a tutte le società sportive che contribuiranno attivamente alla diffusione del progetto. Inoltre, con lo stesso meccanismo, gli utenti a fine anno potranno indicare alcune associazioni benefiche a cui Valore Romagna destinerà un’altra quota della propria commissione. “Questo produrrà un meccanismo virtuoso – conclude Simone Bertozzi – . Più acquisti sul territorio e più vantaggi per tutti: clienti, beneficienza, sport e territorio“.

Valore Romagna è partner e sponsor ufficiale della Fiera di San Martino: durante l’evento, a partire dall’11 novembre, saranno installate lungo il percorso della festa le sagome ad altezza naturale del duo comico I Photogenici, testimonial dell’iniziativa, che inviteranno ad inquadrare il codice QR per iscriversi al circuito e beneficiare da subito di tutti i vantaggi. Contribuendo in maniera attiva a ridistribuire valore sull’intero territorio della Valmarecchia.

Meteo Rimini
booked.net
]