Indietro
menu
un rinvio che non convince

Allerte 'fai da te'? Caldari attacca l'Amministrazione sugli eventi di Natale

In foto: Stefano Caldari
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 23 nov 2022 18:35 ~ ultimo agg. 24 nov 07:35
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Stefano Caldari, consigliere di opposizione con la lista Caldari Sindaco ed ex assessore al turismo del Comune di Riccione, è tutt’altro che convinto delle motivazioni che hanno spinto ieri l’Amministrazione Comunale di Riccione a rinviare di una settimana l’avvio degli eventi natalizi (vedi notizia) citando “avverse condizioni meteo”.
“I meteorologi – scrive Caldari su Facebook – lo dicono sempre: le previsioni del tempo oltre le 48 ore sono praticamente inutili.
I modelli cambiano così tanto e così velocemente oltre quel lasso di tempo, che la prevedibilità risulta più materia per indovini che per ricercatori operanti su modelli matematici. Ma non per la giunta Angelini, che ieri, con cinque giorni di anticipo, rinviava al 3 dicembre l’accensione delle luminarie a causa delle “avverse condizioni meteo” riguardo il tardo pomeriggio di sabato 26 novembre.
Lo sappiamo tutti che siete ingiustificabilmente indietro con l’allestimento, ma se la vostra arroganza non vi permette di comunicarlo e vi nascondete dietro allerte meteo inventate da voi stessi, non state facendo il bene della città, ma la state obbligando ad assistere a uno spettacolo imbarazzante”.
A corredo, Caldari allega screenshot di portali meteo che per sabato pomeriggio prevedono nuvole ma senza precipitazioni.
]