Indietro
menu
radici 'impreviste'

Dopo gli intoppi, verso la conclusione i lavori al Campo della Fiera a Santarcangelo

In foto: i lavori
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 15 ott 2022 11:02 ~ ultimo agg. 11:05
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email
È in via di conclusione l’intervento di manutenzione dell’area giochi presente al parco Campo della Fiera a Santarcangelo: la riqualificazione della pavimentazione antitrauma nello spazio dove sono presenti diverse strutture ludiche, infatti, sarà completata entro la fine del mese di ottobre.
 Il cantiere – avviato nel mese di giugno – era stato sospeso per alcune settimane in seguito a problemi di carattere tecnico emersi nel corso dell’intervento: una volta effettuata la rimozione della pavimentazione deteriorata, le radici degli alberi si erano rivelate più superficiali del previsto ed era stata rilevata la presenza di sottoservizi che necessitavano di un intervento di razionalizzazione.
Superate queste difficoltà grazie a una revisione del progetto concordata con la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini – con il comune intento di salvaguardare gli alberi presenti in quella zona del parco – i lavori sono ripresi nel mese di settembre con la realizzazione delle solette in cemento, mentre nei giorni scorsi è cominciata la stesura della nuova pavimentazione che si concluderà nelle prossime due settimane.
Il passare degli anni e l’alto utilizzo dei giochi – spiega l’Amministrazione Comunale – avevano determinato un progressivo peggioramento dello stato di usura delle pavimentazioni, imponendo la necessità di sostituirle per assicurare la funzionalità dell’area, destinata ad attività ricreative utili allo sviluppo psicomotorio dell’infanzia.
I lavori, per un costo complessivo di 77mila euro, hanno comportato la rimozione e lo smaltimento della pavimentazione antitrauma esistente, la realizzazione della sottofondazione e di altre opere di sistemazione, fino alla posa in opera della nuova pavimentazione in gomma colata colorata.
Quest’ultima è un particolare tipo di copertura accessibile a tutti, adatta al contatto diretto con le persone e all’assorbimento degli urti, che comporta anche un minore impatto ambientale, essendo più durevole e conforme a specifici standard ecologici per l’arredo urbano.