Indietro
menu
due decessi in provincia

Coronavirus. Casi in aumento in provincia, stabili i ricoveri

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 27 set 2022 16:18 ~ ultimo agg. 28 set 09:20
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dopo diverso tempo i nuovi contagi in provincia di Rimini tornano sopra quota duecento: oggi sono 217, in Regione solo Bologna e Modena ne hanno di più. In provincia ci sono purtroppo due decessi, due uomini di 76 e 80 anni.

Casi in aumento anche in Emilia Romagna ma aumentano anche i tamponi: 1.869 su un totale di 14.889 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore, di cui 6.078 molecolari e 8.811 test antigenici rapidi. Complessivamente, la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 12,5% (la metà di ieri). L’età media dei nuovi positivi di oggi è di 48,1 anni.

Ancora presto per parlare di un effetto scuola ma il report regionale dell’Ausl ha già registrato, tra il 20 e il 26 settembre, una prima risalita del contagio dopo due mesi di calo costante. I nuovi casi sono stati 9.933 rispetto ai 7.998 della settimana 13-19 settembre.

I pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna sono 17 (come ieri), l’età media è di 65,7 anni. Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 605 (+11 rispetto a ieri, +1,9%), età media 74,1 anni.

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 1 a Piacenza (invariato rispetto a ieri), 2 a Parma (invariato); 2 a Reggio Emilia (invariato); 2 a Modena (invariato); 4 a Bologna (-1); 1 a Imola (invariato); 1 a Ferrara (invariato); 2 a Ravenna (+1); 1 a Forlì (invariato); 1 a Rimini (invariato). Nessun ricovero a Cesena (come ieri).

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 447 nuovi casi (su un totale dall’inizio dell’epidemia di 379.028), seguita da Modena (313 su 282.370) e Rimini (217 su 174.850); poi Ravenna (174 su 175.713), Piacenza (152 su 95.727) e Cesena (125 su 104.613); quindi Forlì (116 su 86.278), Reggio Emilia (106 su 209.899), Parma (90 su 157.259) e Ferrara (80 su 133.094); infine il Circondario Imolese (49 su 57.522).

Le persone complessivamente guarite sono 1.090 e raggiungono quota 1.820.681. I casi attivi, cioè i malati effettivi, sono 17.647 (+767). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 17.025 (+756), il 96,5% del totale dei casi attivi. Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Purtroppo, si registrano 12 decessi, alcuni dei quali riferiti ai giorni scorsi:

  • 3 in provincia di Piacenza (3 uomini di 86, 89 e 92 anni)
  • 1 in provincia di Modena (1 uomo di 70 anni)
  • 4 in provincia di Bologna (3 donne di 64, 81, 84 anni e 1 uomo di 88 anni,)
  • 1 in provincia di Ravenna (1 donna di 80 anni)
  • 1 in provincia di Forlì-Cesena (una donna di 95 anni residente nel Cesenate)
  • 2 in provincia di Rimini (2 uomini di 76 e 80 anni)

Non si registrano decessi nelle province di Parma, Reggio Emilia, Ferrara e nel Circondario Imolese.

In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 18.025.

]