Indietro
menu
Attualità Cattolica

Cattolica. Per limitare i consumi, illuminazione spenta prima e stop a fontane

In foto: il Municipio di Cattolica
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 30 set 2022 14:41
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il comune di Cattolica per far fronte al rincaro dei costi energetici ha messo in atto una serie di interventi per contenere i consumi. Dalla Giunta è arrivato il via libera ad un vero e proprio mini-piano di risparmio la cui attuazione sta entrando a pieno regime proprio in questi giorni. Previsti lo spegnimento anticipato di due ore (rispetto a quello normale all’alba) per l’illuminazione pubblica e lo stop delle fontane artistiche e dei relativi giochi d’acqua. Si spengono anche le luci d’arredo, come l’illuminazione alle palme di via Dante, le luminarie di via Pascoli con il testo della canzone “Giudizi universali” di Bersani, ed i led della facciata di Palazzo Mancini. In precedenza, inoltre, era già stata annunciata la riduzione del consumo per gli impianti di riscaldamento negli uffici e negli edifici comunali. Come previsto dal Governo, i caloriferi si riducono di un’ora e di un grado, da 20 a 19 gradi. Ridotta anche l’accensione dei riscaldamenti per un totale di 15 giorni, posticipando la stagione di avvio di 8 giorni e anticipando la chiusura di sette giorni.

]