Indietro
menu
otto finalisti

Meeting Music Contest: la finale il 24 agosto al 43° Meeting di CL

In foto: Meeting music contest
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 12 ago 2022 14:11 ~ ultimo agg. 16:40
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Si avvicina il Meeting di Comunione e Liberazione di Rimini (al quale Mario Draghi ha confermato la sua presenza, ha assicurato il direttore del Meeting Emmanuele Forlani), e quindi anche la seconda edizione del Meeting Music Contest, il concorso musicale che nasce dalla sinergia tra il Meeting e il Mei di Faenza. Gli otto finalisti sono stati selezionati tra circa 100 partecipanti che hanno presentato le loro proposte: una cover e un brano originale che si ispira al titolo del 43° Meeting di Rimini “Una passione per l’uomo”.

Lamarea, Margò, Nartico, Sgrò, Mattia, Siriana, La Cherie e Vima. Sono gli otto finalisti del Meeting music contest che si esibiranno, in quest’ordine, sul Palco Piscine della Fiera di Rimini il 21 e 22 agosto in occasione della 43esima edizione del Meeting di Rimini. La finale, il 24 agosto, sarà presentata dal cantautore Lorenzo Baglioni. Giuria d’onore composta da Grazia Di Michele, Lorenzo Baglioni e Hu, che si esibiranno anche dal vivo e da altri rappresentanti del settore discografico e musicale, insieme ai coordinatori Giordano Sangiorgi del Mei (Meeting delle Etichette indipendenti) di Faenza, la piattaforma di scouting nazionale più importante della scena indipendente ed emergente italiana, e Otello Cenci, regista e responsabile degli spettacoli del Meeting. Si esibirà anche una giovanissima cantante ucraina, Izabel Shachslyvets, accompagnata dal chitarrista Walter Muto.

Al vincitore è riservato un premio che è un sogno per chi vuole sfondare nella musica: una borsa di studio artistica nella Music Academy di Rimini, la registrazione per una settimana lavorativa nel Lotostudio di Ravenna di Gianluca Lo Presti per la registrazione del proprio progetto musicale, la 0registrazione di un singolo con videoclip a cura della Parodoi Dischi – CineArt di Frascati a Roma di Marco Marchese Borrelli, la stampa del cd a cura di MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti, la distribuzione digitale MEIDigital a cura di Giuseppe Marasco, l’Ufficio Stampa L’Altoparlante con promo radio e tv, uno strumento musicale offerto da Cafim di Claudio Formisano, un microfono offerto da Lega Hi Fi Faenza di Lanfranco Lega. Il vincitore assoluto suonerà poi al MEI25 di Faenza dal 30 settembre al 2 ottobre prossimi. «Posto che negli ultimi anni», osserva Sangiorgi, «la scena indipendente ha lanciato artisti più validi e in numero molto maggiore rispetto ai talent televisivi»«È quanto ci auguriamo accada presto anche al vincitore dell’edizione 2021, Mattia Stifanelli», aggiunge Cenci, «che grazie alle opportunità offerte dal Contest ha potuto produrre il suo primo album singolo».

«Il Meeting Music Contest è un fiore all’occhiello del Meeting», ha esordito Forlani, «spesso si parla di iniziative per i giovani, il Meeting propone iniziative con i giovani, dove loro stessi sono protagonisti: è un tratto distintivo della manifestazione fin dalle sue origini. Ad esempio quest’anno avremo un padiglione di seimila metri quadri dedicato ai bambini e ragazzi dai 2 ai 12 anni, un “mini Meeting” che si snoda attraverso incontri, spettacoli, laboratori e teatro. Un altro esempio: nella seconda serata di Meeting interverrà l’Orchestra Nazionale Giovanile Giuseppe Sinopoli, composta da musicisti giovanissimi. Il Meeting viene spesso ridotto a ingredienti di natura istituzionale o politica, ma guardando con attenzione al di là di ciò che sembra ovvio ci si accorge che la ricchezza di proposta culturale è davvero ampia e diversificata».