Indietro
menu
Interscambio e nuove tratte

I giovani dem sul Metromare: bene cambio tracciato ma ora potenziare il servizio

In foto: il Metromare
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 26 ago 2022 17:35 ~ ultimo agg. 17:44
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

I giovani democratici della provincia di Rimini plaudono al via libera al cambio di tracciato per la tratta di Metromare tra la stazione di Rimini e la Fiera. Un percorso parallelo alla ferrovia (e non più passando dalle Celle) che, spiegano, “vede realizzare una proposta di percorso già formulata nel 1998 e riproposta nel 2005 nell’Accodo di programma sul TRC e presente nelle proposte di tracciato presentate al Ministero per la tratta in questione, a differenza di quanto indicato da altre forze politiche – che ora si intestano il risultato ma che in passato hanno osteggiato la realizzazione persino della prima tratta – e che vede realizzare un’infrastruttura con un più ampio sostegno possibile per la sua valenza strategica“. I giovani dem chiedono ora di potenziare ulteriormente il servizio con “una prosecuzione dalla fiera a Santarcangelo, sin dalla apertura dell’ infrastruttura, in attesa di un tracciato dedicato, mediante la possibilità di prosecuzione dei filobus in viaggio in modalità elettrica lungo la Via Emilia.” Inoltre chiedono di garantire “l’ interscambio alle fermate Toscanini e Miramare Airport con le linee circolari nel primo caso e la linea 9 verso l’aeroporto, nel secondo caso“. Per quanto riguarda il prolungamento verso sud, in attesa di capire se arriveranno fondi per la tratta, secondo i giovani del Pd dovrebbe subito partire il collegamento tra il quartiere Abissinia Misano e Cattolica con la stazione di Riccione e il Metromare per Rimini. “Quest’ultima connessione – evidenziano – è possibile con la linea 125, che può proseguire il suo percorso dalle Terme di Riccione, anziché in direzione p.le Curiel, passando da via Giovanni da Verrazzano per poi usufruire dello sfondamento di Via XIX Ottobre per arrivare in stazione e ritornare verso P.le Curiel, passando per il porto. Tutto ciò, in attesa, della partenza del Metromare per Cattolica e garantire connessioni già da ora con un interscambio adeguato verso la parte sud della provincia“.