Indietro
menu
visite guidate

Scavi archeologici. Una fattoria romana nell'area del castello degli Agolanti

In foto: scavi
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 15 giu 2022 14:51
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Venerdì 17 giugno termina il primo anno di ricerche archeologiche condotte dall’Università di Bologna sul sito del castello degli Agolanti di Riccione. Sono state aperte tre vaste aree di scavo: il primo saggio si è svolto all’interno del fortilizio e sono state individuate tre diverse fasi costruttive, tutte anteriori alle murature che sono conservate in alzato. Dall’analisi dei materiali è stata riconosciuta una frequentazione databile tra VIII e X secolo e continuata con varie trasformazioni in tutto il medioevo. Le murature appartengono a un sito rurale che ha sfruttato la sopraelevazione naturale e la sua posizione strategica sopra la via Flaminia sin dall’antichità.

In un secondo grande saggio aperto a qualche decina di metri più a ovest del castello sono state invece individuate le strutture murarie e gli strati di frequentazione di una fattoria romana. Sono conservati i basamenti in mattoni e nelle pavimentazioni emergono ceramiche che ne consentono una datazione compresa tra il II sec. a.C. e il IV d.C.

Sul lato opposto, di fronte alla facciata principale, caratterizzata nel XIV secolo da un loggiato ad arcate, sul piano rialzato, di straordinario impatto sul paesaggio, sono state individuate tracce di frequentazione di lunga durata comprese tra l’età protostorica e l’età moderna, con depositi argillosi che hanno determinato un rialzamento consistente della superficie di frequentazione della collina naturale. Nelle indagini sono stati impegnati venti studenti di ogni livello universitario in stretta collaborazione con il Museo del Territorio.

 

Durante le quattro settimane di scavo sono state accolte numerose classi delle scuole primarie e secondarie della provincia di Rimini che hanno potuto osservare le indagini in corso e farsi raccontare dagli archeologi come operano sul campo. In occasione delle Giornate Europee dell’Archeologia, sarà possibile prenotarsi per delle visite guidate condotte dagli archeologi venerdì dalle 18 alle 20 e sabato alle ore 10. Per prenotazioni e informazioni scrivere a museo@comune.riccione.rn.it oppure chiamare 0541/600113.