Indietro
menu
Verso il voto

Riccione Civica: a Cattolica Johnny Depp, da noi eventi gratuiti che non portano indotto

In foto: la squadra di Riccione Civica con Claudio Cecchetto
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 4 giu 2022 13:07
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

L’annuncio dell’arrivo a luglio di Johnny Depp a Cattolica, porta Riccione Civica a riproporre alcune considerazioni sulla politica degli eventi nella Perla Verde. “A Cattolica un pubblico internazionale e adulto, a Riccione i giovanissimi, troppo spesso a dir poco “chiassosi” – scrivono Alessandro Bartorelli ed Elia Campagna – . Sono anni che Riccione Civica sostiene che il palinsesto artistico è inconsistente e soprattutto errato. La programmazione degli eventi estivi non deve essere un ripiego che crei animazione per i clienti vacanzieri che frequenterebbero la città a prescindere, ma un booster che aumenti le prenotazioni e quindi il livello dell’economia turistica riccionese. O no?
Secondo i due esponenti di Riccione Civica “Johnny Depp produrrà un indotto europeo, essendo una star planetaria, che in moltissimi cercheranno di vedere. Noi, invece, ancora una volta, avremo Radio DJ, un contenitore di eventi gratuiti che non portano alcun tipo di beneficio alla città, che attirano soltanto la fascia di età 18-24 anni, che hanno oggettive limitate capacità di spesa. Da qui la domanda: è utile alla nostra comunità che l’amministrazione pubblica investa milioni di euro in queste tipologie di evento? I riccionesi dovranno riflettere su questi aspetti e sui quasi 20 milioni spesi in otto anni di amministrazione Tosi-Caldari per queste scelte. Ma, a voi cittadini Riccionesi l’ardua sentenza“.