Indietro
menu
Elezioni Riccione

Angelini: un nuovo regolamento per il terzo settore

In foto: Daniela Angelini
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 6 giu 2022 13:59 ~ ultimo agg. 11 giu 12:37
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Elaborare il regolamento per la co-programmazione e co-progettazione dei servizi socio sanitari del Comune di Riccione sarà una delle mie prime 5 delibere”. Ad annunciarlo, al termine dell’incontro con i rappresentanti del Consorzio Mosaico, è Daniela Angelini, candidata sindaca per Riccione della coalizione composta da 3 civiche (Uniamo Riccione, Riccione col cuore, 2030 Riccione) e tre partiti (Pd, M5s e Riccione Coraggiosa). I rappresentanti del Consorzio hanno sottolineato che “la co-progettazione costituisce un istituto teso a valorizzare l’esperienza e la vocazione degli enti del Terzo settore nella progettazione e realizzazione degli interventi, nell’ambito di una procedura comunque caratterizzata di principi di trasparenza, pubblicità e non discriminazione”. Grazie alla co-progettazione e il co-programmazione le amministrazioni mettono in atto una modalità nuova di affidamento e gestione della realizzazione di iniziative e interventi sociali. Un metodo per costruire politiche pubbliche coinvolgendo risorse e punti di vista diversi. Nel 2020 anche la Regione Emilia-Romagna ha sollecitato i comuni a dotarsi di un regolamento con un avviso pubblico e la candidata Angelini ha confermato di voler applicare queste nuove modalità anche per seguire le buone pratiche di ‘amministrazione condivisa’. “Interpreto l’ascolto e il confronto come parti essenziali dell’attività amministrativa. La co-progettazione è anche questo: ascoltare e confrontarsi – spiega –. La co-progettazione e la co-programmazione dei servizi socio-sanitari favoriscono l’accrescimento delle competenze di servizio, sia degli operatori pubblici che di quelli del terzo settore. Ciò al fine di migliorare i servizi erogati al cittadino, rendendo altamente personalizzati i progetti di intervento e i percorsi di cura. Oggi è quanto mai auspicabile che la filiera integrata dei servizi sociosanitari si muova verso processi centrati sulla persona e secondo i modelli di intervento più avanzati. Tutto questo nella cornice di un continuo e proficuo confronto tra soggetti del terzo settore, del servizio pubblico e dei Piani Sociali di Zona“. Un plauso alla candidata arriva da Pietro Borghini, Presidente del Consorzio Mosaico: “Dopo il Comune di Rimini che ha già adottato il regolamento della co-programmazione e co-progettazione ci fa estremo piacere e seguiamo con vivo interesse l’apertura del candidato sindaco della città di Riccione Daniela Angelini verso il tema della necessità di un regolamento per i servizi sociosanitari che comprenda la co-programmazione e la co-progettazione degli stessi insieme agli Enti del Terzo Settore”.

Meteo Rimini
booked.net