Indietro
menu
progetto da 3 milioni

Caldari: Dopo XIX Ottobre, pronti per la nuova via Venezia

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 27 mag 2022 15:45 ~ ultimo agg. 29 mag 08:43
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dopo la conclusione della trentennale vicenda dello sfondamento di via ‘XIX Ottobre’ che verrà a giorni inaugurato e che sarà destinato a migliorare sensibilmente e strutturalmente il traffico urbano di tutta l’area centrale ed il collegamento con l’area Sud-Terme-Campeggi è giunto il tempo della realizzazione della nuova via Venezia. Una sfida che vinceremo concludendo l’opera nell’arco della prossima legislatura”. Ad affermarlo Stefano Caldari, assessore al Turismo del comune di Riccione e candidato sindaco civico del centro destra.

Il progetto definitivo è già pronto per un importo complessivo di circa 3 milioni di euro, spesa sostenibilissima alla luce del solido bilancio comunale maturato in questi anni. Quest’opera sarà destinata a migliorare sensibilmente la circolazione sia automobilistica che ciclopedonale della zona nord della città in generale, S. Lorenzo in particolare. Verrà infatti creato un nuovo asse parallelo a via Berlinguer come una sorta di secondo pilastro a sostegno dell’attraversamento trasversale della città che dovrebbe attestarsi in frangia dell’autostrada con la nuova statale, già in parte in corso di realizzazione. Dalla nuova rotonda sulla statale circa all’altezza dell’Elettrolux per un breve tratto rimane il tracciato attuale per poi realizzare una nuova rotonda appena dopo il ponte e da cui si diramerà la nuova strada a doppio senso con pista ciclabile sino alla rotonda su via Empoli.

Altre notizie
di Redazione
VIDEO
Vicesindaco alternato. Parte Autunno

Ciotti sceglie la giunta. In squadra 5 assessori

di Simona Mulazzani
di Lamberto Abbati