Indietro
menu
trekking e mountain bike

Terre di Coriano: tre itinerari tra natura e eccellenze locali

In foto: un sentiero corianese
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 16 apr 2022 13:21
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

L’Amministrazione Comunale di Coriano ha individuato tre itinerari per mettere in rete alcune delle eccellenze locali e da inserire  nel progetto Terre di Coriano, finanziato anche dalla Regione Emilia-Romagna. Si è pensato di costruire – spiega l’Amministrazione Comunale – degli itinerari ad anello, di facile percorrenza, che possano interessare sia un pubblico composto da famiglie con i bimbi, ma anche persone alla ricerca di una passeggiata o di un giro in bicicletta, da effettuarsi in una mazza giornata o poco più.

I percorsi studiati toccano alcune delle aziende vitivinicole e agriturismi offrendo la possibilità di una sosta e quindi di un assaggio di prodotti locali previa prenotazione. I percorsi sono stati individuati in modo da evitare, per quanto possibile, parti asfaltate: impresa non semplice poiché si tratta di una zona abbastanza antropizzata con stradine interpoderali o di campagna spesso già asfaltate.

Il progetto, curato da una guida escursionistica, ha portato all’individuazione, rilevazione e mappatura di tre percorsi trekking e/o mountain bike corredati da file gpx da poter scaricare sul proprio navigatore. I tre percorsi, collegati tra loro, sono stati pubblicati sul sito di Terre di Coriano al link https://terredicoriano.it/scoprire/

Con le tracce gpx, le mappe e la descrizione, inoltre, saranno presto posizionati alcuni cartelli che illustrano il percorso e con un Qrcode daranno la possibilità di scaricare la traccia dei tre itinerari che sono:

–        Circuito delle cantine km. 9,7

–        Il parco del Marano e Vecciano km. 6,8

–        Montetauro, Cavallino, Pian della Pieve km. 8

“Oggi più che mai – dice l’assessore Anna Pazzaglia – l’attenzione verso un turismo sostenibile deve portare un territorio ad attrezzarsi ed offrirsi convintamente verso quel pubblico che sta crescendo e sta divenendo sempre più esigente verso il rispetto dell’ambiente e l’impronta ecologica e naturalistica che l’uomo con le sue attività imprime al pianeta. I tre percorsi escursionistici permetteranno di attirare un tipo di turismo lento e sostenibile valorizzando nella maniera più corretta le eccellenze del territorio”.