Indietro
menu
dalla prossima settimana

Lavori in piazza Malatesta a Verucchio: cosa cambia per la circolazione

In foto: i lavori in piazza
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 24 apr 2022 17:59 ~ ultimo agg. 18:12
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Da martedì 26 aprile scatta la fase tre per l’intervento di restyling e riqualificazione di Piazza Malatesta, nuovo step che comporterà una serie di provvedimenti di limitazione e chiusura al transito di parte dell’area stabiliti da apposita ordinanza.

Da martedì 26 aprile e fino al 31 maggio (o comunque alla chiusura dei lavori), Piazza Malatesta sarà interdetta ai vecoli con una massa superiore ai 35 quintali e una lunghezza maggiore agli 8 metri, mentre via San Martino sarà chiusa al transito fino all’altezza del Vicolo del Maniscalco per procedere al ripristino del selciato anche in quella zona molto ammalorato.

Come concordato preventivamente con Start Romagna, gli autobus delle linee 160 e 164 sospenderanno la fermata in Piazza Malatesta mantenendo attiva quella presente alla RSA nell’ex ospedale di Passerello e la Linea 160 partirà alle 6.43 e alle 14.13 dai Cantelli. Come già comunicato all’Istituto comprensivo, lo scuolabus effettuerà invece regolarmente il suo servizio pur modificando il tragitto, che prevede il passaggio da via Doccio per raggiungere le scuole.

Per ovviare ai disagi della chiusura di via San Martino (resterà ovviamente transitabile dai pedoni), sulla via Marconi sarà istituito il doppio senso di marcia, mentre il mercato settimanale sarà trasferito per tre sabati in Piazzale Dasi: spostamento di cui l’assessora Linda Piva ha già avvisato gli ambulanti.

La comunicazione è stata inviata preventivamente a tutti gli enti interessati e da qualche giorno è stata posizionata apposita cartellonistica informativa lungo le vie che conducono al centro storico.

“Un intervento importante come questo crea sicuramente delle situazioni di difficoltà, ne siamo consci e ringraziamo la popolazione e gli esercenti per come stanno convivendo con il cantiere: i tempi sono stati studiati per creare meno disagi possibili e predisponendo ogni possibile soluzione alternativa così da avere finalmente questa estate una piazza degna di uno dei borghi più belli d’Italia” commenta l’amministrazione.