Indietro
menu
uffici al lavoro

Al via la ZTL sul lungomare nord. Autocertificazione in attesa delle telecamere

In foto: Al via da oggi la ZTL sul lungomare nord. Autocertificazione in attesa del digitale
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 14 apr 2022 13:20 ~ ultimo agg. 15 apr 10:13
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Entra in funzione da oggi la nuova regolamentazione della circolazione nella fascia turistica di Rimini nord, la Zona a Traffico Limitato nell’area del Parco del Mare da Rivabella a Torre Pedrera, sui sei chilometri di waterfront riqualificati negli ultimi anni.

In questi giorni si sta completando la spedizione ai circa 6mila soggetti tra residenti, albergatori, proprietari di seconde case o di posti auto direttamente interessati dall’introduzione della Ztl, per spiegare le nuove procedure semplificate introdotte quest’anno dall’Amministrazione Comunale per il rilascio e la verifica dei permessi. Il sistema da quest’anno è completamente digitalizzato per favorire cittadini e operatori, accelerando tempistiche ed evitando di recarsi agli sportelli.  In attesa del completamento dell’attività di rilascio dei permessi, fino al 30 giugno per i cittadini e operatori aventi diritto sarà possibile accedere alla ztl semplicemente presentando l’autocertificazione, necessaria per evitare di incorrere in sanzioni. Non è prevista per l’estate 2022 l’attivazione delle videocamere.

Il modello di autocertificazione si può scaricare sul sito internet del Comune di Rimini, nella sezione “mobilità e trasporti” dove sono disponibili tutte le informazioni e la documentazione relative alla Zona a traffico limitato (https://www.comune.rimini.it/servizi/mobilita-e-trasporti/permessi-di-accesso-zona-traffico-limitato-ztl-e-nellarea-pedonale)

La Zona a Traffico Limitata – attiva fino al 30 settembre – è suddivisa in quattro zone: Torre Pedrera, Viserbella, Viserba e Rivabella. Per ciascuna di queste aree l’accesso sarà riservato a residenti e domiciliati, ai non residenti che hanno posti auto, ai clienti degli alberghi per il solo carico e scarico del bagaglio o per accedere a parcheggi delle strutture ricettive e delle attività economiche presenti in zona e, in determinate fasce orarie, a tutte le categorie di commercianti e artigiani che nella ZTL hanno una loro zona di pertinenza.

La Ztl è attiva 7 giorni su 7, 24 ore su 24, ad eccezione dei tratti tra via XXV Marzo a via Polazzi (ad eccezione del tratto di preferenziale tra Via Palotta e via Polazzi) e tra via Borghesi e via Verenin Grazia, dove l’accesso sarà interdetto solo in fascia serale, dalle 20 alle 24.

Sono stati attivati canali di comunicazione diretta e dedicati con gli uffici:

ufficio permessi: tel. 0541.704579 o 0541.704598 nei seguenti orari: lunedì dalle 9.00 alle 12.00; martedì dalle 14.30 alle 17.30; mercoledì dalle 9.00 alle 12.00; giovedì dalle 14.30 alle 17.30; venerdì dalle 9.00 alle 12.00.

Per informazioni: https://www.comune.rimini.it/amministrazione/uffici/permessi-di-accesso-zona-traffico-limitato-ztl

email: ztl.parconord@comune.rimini.it

“La primavera sarà una fase di passaggio per accompagnare residenti e operatori – sottolinea l’assessora alla mobilità Roberta Frisoni – In questo periodo porteremo avanti l’attività di rilascio dei permessi, un’operazione corposa per le dimensioni dell’area e il numero di utenti coinvolti, ma che sarà profondamente semplificata, grazie alla completa digitalizzazione delle procedure. Nel frattempo sarà possibile accedere alla Ztl con la sola autocertificazione, così come previsto lo scorso anno. Oltre a completare l’invio delle comunicazioni mirate per ogni categoria, nelle prossime settimane torneremo nei territori per confrontarci nuovamente con cittadini e operatori e dare un riscontro rispetto ai temi che sono stati sollevati negli incontri che si sono svolti nelle scorse settimane nelle diverse zone. Questa primavera e estate serviranno per verificare il provvedimento e accompagnarne il suo perfezionamento”.