Indietro
menu
verso il voto

Accessibile, sostenibile, sicuro. Il turismo per Daniela Angelini

In foto: Daniela Angelini
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 21 apr 2022 15:18
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La candidata sindaco di Riccione, Daniela Angelini interviene sul turismo, in attesa dell’incontro di domani, venerdì 22 aprile, alle 21 all’Hotel Atlantic di Riccione con l’Assessore al Turismo della Regione Emilia-Romagna, Andrea Corsini. Tre gli aggettivi per il turismo: accessibile, sostenibile e sicuro.

La nostra coalizione – spiega – ha una visione chiara per il futuro: in primis una Riccione per tutti ma soprattutto vogliamo riportare la nostra città al centro del palcoscenico nazionale ed internazionale per innovazione, cultura, eventi, sport, salute e divertimento. Riccione è stata capace di non arrendersi solo grazie ai coraggiosi operatori privati che hanno tenuto duro. Qui i nostri imprenditori non si sono abbattuti durante questi due anni difficili e hanno continuato ad investire. Ma ora è il momento di dare avvio ad un cambio di rotta. L’amministrazione deve essere accanto agli operatori accompagnando gli investimenti privati verso un turismo di qualità.  Promuovere progetti di riqualificazione ed efficientamento energetico, proprio per alzare gli standard di accoglienza. È tra i nostri obiettivi”.

Forte anche il tema dell’inclusione: “Oggi è fondamentale investire su una Riccione che vanti il primato dell’accoglienza verso tutti intercettando le risorse messe a disposizione dal PNRR e puntando in un’unica direzione: Riccione città del turismo sostenibile ed inclusivo”  per favorire la presenza di turisti con disabilità e dei loro familiari. “Andremo ad intercettare finanziamenti europei per poter realizzare in partnership con i privati infrastrutture e organizzando servizi accessibili. A Riccione i nostri ospiti avranno la garanzia di poter trovare un’offerta turistica davvero inclusiva”.

Sulla promozione della città: “promo commercializzazione di Riccione come eccellenza di un territorio vasto soprattutto all’estero, dove non siamo più presenti. Rendere inoltre Riccione città turistica per 365 giorni all’anno: investendo sulle fiere, gli eventi sportivi e la cultura. Utilizzare inoltre il DMO (Destination Management Organization) uno strumento costituito da soggetti pubblici e privati. Utile a definire la governance turistica di Riccione con una pianificazione strategica unitaria delle attività dei diversi soggetti coinvolti” aggiunge Daniela Angelini.

Anche sul piano della sicurezza ci sono delle proposte: “Dal 12 giugno sarà creato un tavolo che ha l’obiettivo di realizzare un coordinamento tra istituzioni, forze dell’ordine e categorie economiche per definire insieme un piano sicurezza urgente”.