Indietro
menu
le categorie interessate

Sostegno a imprese penalizzate dalle restrizioni: bandi regionali per 30 milioni

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 15 feb 2022 12:42 ~ ultimo agg. 13:59
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Mentre l’aumento del costo delle materie prime e il caro energia stanno complicando l’uscita dalla crisi generata dalla pandemia, per sostenere le imprese in questa difficile fase, la Regione Emilia-Romagna ha stanziato circa 30 milioni di euro per nuovi ristori ad alcune categorie di imprese che hanno registrato cali di fatturato a causa delle restrizioni conseguenti all’emergenza da Covid-19. La misura sarà gestita direttamente da Unioncamere Emilia-Romagna per l’erogazione delle risorse, con il supporto delle Camere di commercio garantire la maggiore rapidità possibile della procedura. Le domande si possono presentare da oggi fino all’8 marzo.

Due i bandi approvati:

  • uno destinato alle imprese turistiche dei comprensori sciistici della regione (Linea A)
  • uno ad altre categorie di imprese particolarmente colpite dall’emergenza Covid-19 (Linea B).
    Le categorie beneficiarie dei contributi a valere sulla Linea B sono dieci: trasporto turistico di persone mediante autobus coperti; parchi tematici, acquari, parchi geologici e giardini zoologici; imprese che operano nel settore del wedding; attività ricettive alberghiere con sede nei Comuni con più di 30.000 abitanti; imprese che esercitano attività di commercio al dettaglio in sede fissa e attività di commercio su aree pubbliche settore moda; sale bingo e scommesse; discoteche e sale da ballo; agriturismi; imprese culturali; imprese operanti nel settore dell’editoria.

I requisiti di partecipazione generali e specifici sono contenuti all’interno dei bandi.