Indietro
menu
stanziati 75mila euro

Manutenzione straordinaria per le staccionate di Santarcangelo

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 18 nov 2021 17:26 ~ ultimo agg. 22:40
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La Giunta comunale di Santarcangelo ha approvato un lotto di interventi per la manutenzione straordinaria di sei staccionate. Stanziati 75.000 euro per la sostituzione di alcuni tratti ammalorati di recinzioni. L’intervento, che sarà realizzato nei primi mesi del 2022, riguarda complessivamente circa mezzo km lineare di staccionata.

In dettaglio, presso il laghetto del parco Baden Powell sarà completata la sostituzione della recinzione esistente, per un tratto di circa 200 metri lungo il percorso che affianca lo specchio d’acqua sul lato est. La nuova staccionata sarà costituita da pali in legno di pino impregnato con punta ricoperta di catramina, montati con basamenti trivellati e cemento, traversi e correnti con mezzo palo. Oltre alla rimozione della vecchia recinzione, sono previste inoltre potatura e trinciatura della vegetazione dove necessario.

Anche ai giardinetti della “Bosca” – in centro storico, nei pressi della piazzetta Scarpellini – è prevista la totale sostituzione della staccionata presente lungo i sentieri, per uno sviluppo di circa 70 metri, utilizzando la stessa tipologia e materiale di quella esistente, che risulta ammalorata e in alcuni punti divelta.

L’ultimo intervento nel capoluogo riguarda l’ingresso alla pista ciclabile il fiume Uso, in via Andrea Costa, dove è presente una staccionata fissa in legno e un cancello che permette l’accesso ai mezzi per la manutenzione e il soccorso. Le parti deteriorate della staccionata saranno sostituite con una recinzione dalle medesime caratteristiche e dimensioni, con pali in legno per una lunghezza di circa 17 metri.

L’intervento nella frazione di Stradone sarà invece realizzato lungo la SP13 Provinciale Uso, nei pressi del parcheggio di via Tana, che si trova a un livello più basso rispetto alla strada. La recinzione in rete plastificata e legno che protegge la scarpata sarà rifatta per una lunghezza di 108 metri. Nei restanti 32 metri, attualmente in migliori condizioni, saranno raddrizzati i sostegni piegati e rimessa in tensione la rete esistente.

A San Vito, invece, la recinzione in legno presente nella zona mercatale lungo il fiume Uso – divelta in più punti anche a causa di incidenti stradali – sarà sostituita con una staccionata in plastica riciclata, più duratura nel tempo e con minori necessità di manutenzione, lunga 27 metri e alta un metro.

L’ultimo intervento, in località Canonica, riguarda la staccionata in via del Sangiovese (nei pressi del campo sportivo), dove la porzione mancante di 12 metri – rimossa perché ammalorata – sarò ripristinata utilizzando il legno in coerenza con il resto della recinzione esistente.