Indietro
menu
giurate-azdore in incognito

Alla fiera di San Martino concorso per la migliore "Pida di bécch"

In foto: la fiera di San Martino 2019
di Simona Mulazzani   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 3 nov 2021 13:26
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Ancora niente palio tra principianti del mattarello ma la piada torna ad essere protagonista della Fiera di San Martino a Santarcangelo. Dopo un anno di stop forzato e normative ancora stringenti che impediscono di organizzare il palio, a Pro Loco di Santarcangelo inaugura così un nuovo format che coinvolge i professionisti: otto piadinerie santarcangiolesi si contenderanno il titolo della migliore “Pida di bécch”. La severa giuria sarà formata da 5 azdore rigorosamente santarcangiolesi che, in incognito, si presentano nei negozi dei partecipanti a fare gli assaggi.

Sarà valutato: aspetto, fragranza, sapore e al termine della competizione sarà eletta la piadineria vincitrice.

Il premio saranno una targa da mettere in negozio e un sigillo. La Pro Loco ha infatti commissionato ad un artigiano locale un timbro in legno intagliato a mano che servirà a “marcare” le piadine con il logo della manifestazione che ricorda a tutti i clienti che stanno degustando la migliore Piadina dei becchi! Il prossimo anno il timbro passerà di mano al futuro vincitore.

La premiazione si svolge ràil giorno di San Martino, l’11 novembre, in piazza Ganganelli, alle 17.30, durante le esibizioni dei cantastorie, storico evento da sempre abbinato alla fiera.

Sempre la Pro Loco organizza “Il tour alla scoperta della città sotterranea e delle leggende cittadini”, con visita guidata a cinque grotte intervellata da racconti e leggende. La visita si conclude con un assaggio di vino. Penotazione all’Ufficio IAT Pro Loco tel. 0541 624270. Necessario Green Pass.