Indietro
menu
Incertezza e confusione

Gli over 12 possono fare sport senza green pass?

di Serena Saporito   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 12 ago 2021 16:18 ~ ultimo agg. 13 ago 13:24
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Scuola e sport. Per ripartire in sicurezza bisogna spingere le vaccinazioni sulla fascia di età tra i 12 e i 18 anni dice il Governo. Ma se la scuola sarà in presenza anche per i ragazzi non vaccinati, lo sport per gli over 12 senza green pass no, o almeno non per tutti gli sport.

Il generale Figliuolo, a capo della struttura commissariale sui vaccini, ha spostato nelle ultime ore l’attenzione sul tema. Le vaccinazioni possibili senza prenotazione da lunedì per questa fascia di età trovano motivazione anche nella richiesta che era arrivata dalla sottosegretaria allo Sport Valentina Vezzali, su un percorso agevolato per la vaccinazione dei giovani sportivi per dotarli del green pass necessario per accedere agli impianti sportivi.

In relazione allo sport per i ragazzi, qual è la situazione attualmente? Le regole ad oggi dicono che il green pass dai 12 anni in su è necessario per accedere a piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra, limitatamente alle attività al chiuso. L’elemento del chiuso o aperto è quello che attualmente fa la differenza, mentre in passato era stata la presenza o meno di contatto. Anche se, in relazione allo spazio aperto o chiuso, un tema sembra aprirsi, ci dice una società che fa tennis, per chi organizza attività nelle palestre scolastiche, dove l’obbligo del pass non c’è.

Una volta distinto tra sport all’aperto o al chiuso, entrano però in gioco in relazione al green pass anche le indicazioni delle singole federazioni e i loro protocolli. Per il calcio, ad esempio, attualmente il protocollo della Figc datato 4 agosto dice che l’obbligatorietà delle certificazioni si riferisce solo agli allenamenti al chiuso. Per il rugby, invece, il green pass è necessario, ci dicono, anche se l’attività è all’aperto.

La varietà delle situazioni si tocca con mano cercando informazioni presso alcune delle società che partecipano al progetto dell’Assessorato allo Sport del Comune di Rimini Back to sport, che dà la possibilità di svolgere lezioni  gratuite nel mese settembre, per consentire ai ragazzi, nati tra il 2005 e il 2015, di testarsi e provare gratis anche più sport.  Le iscrizioni sono aperte già da tempo, ma le società interpellate – anche di sport all’aperto – spesso non si sbilanciano e invitano a richiamare a fine mese per avere certezze sul green pass per gli over 12. Colpa dei protocolli a volte un po’ articolati, un po’ per via dell’esperienza del passato, all’insegna di continui cambi di rotta sulle indicazioni e incertezze, ci dicono. In generale si tende a pensare che il green pass non occorrerà all’aperto. Sempre che qualcosa non cambi.

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
VIDEO