Indietro
menu
La nuova associazione

CreArTe si presenta: per Riccione una rigenerazione artistica

In foto: la presentazione di Crearte
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 21 lug 2021 16:38
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Presentazione ufficiale a Riccione per l’associazione artistico – culturale CreArTe. Ad idearla, Roberta Pontrandolfo, scenografa ed creatrice del format “Quella Volta a Riccione”, dopo 2 anni di interviste. Agli ospiti presenti al CinePalace è stato mostrato in anteprima il video-promo autoprodotto e girato all’alba sulla spiaggia del Marano. Gli associati e i protagonisti della “clip” si sono poi presentati al pubblico raccontando le motivazioni che li hanno spinti a costituire CreArte.
Grazie alla buona partecipazione, Roberta Pontrandolfo ha poi dato vita ad un talk show interattivo col pubblico che ha fornito la propria visione di una città che, secondo molti dei presenti, è da “rigenerare artisticamente”. All’incontro erano presenti anche associazioni, comitati e amministrazione comunale. Tra le richieste emerse, quella di un palinsesto culturale significativo per portare Riccione a diventare un importante “palcoscenico nazionale”. C’è poi l’idea di un “FESTIVAL DELLE ARTI E DEI MESTIERI” mentre tra le necessità è emersa quella della riqualificazione estetica del “TRC”.
Ernesto Lapostato della Tavola dei Saggi ha proposto di “ripartire dall’estetica del muro, significherebbe tanto per una città spaccata anche a causa di quell’opera così invasiva”.
Tra le altre ipotesi, quella di una “casa delle arti” che funga da quartier generale per lavoro, espressione e produzione artistica e culturale. “Riccione – ha spiegato Roberta Pontrandolfo ha tutte le carte in regola per diventare un Teatro a cielo aperto, una grande opportunità economica che il nostro territorio non può perdere“.

Meteo Rimini
booked.net