Indietro
menu
per evitare restrizioni

Riapertura turismo. La Tosi propone tampone ai turisti prima del rientro

In foto: Renata Tosi
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 5 mag 2021 15:08
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La Pentecoste è vicina e bisogna mettere il turbo se si vuole accogliere i turisti tedeschi che potrebbero voler trascorrere in Riviera le loro vacanze. Dal sindaco di Riccione Renata Tosi arriva una proposta, in attesa del green pass europeo che arriverà solo a giugno: “garantire ai nostri turisti stranieri il controllo con tampone che è un presupposto per vivere vacanze sicure, e rientrare nei propri Paesi senza dover affrontare restrizioni o isolamenti”. Per sondare la fattibilità dell’idea il primo cittadino si è confrontata questa mattina con il DG dell’Ausl Romagna Tiziano Carradori: “la risposta è stata davvero incoraggiante per questo motivo ringrazio il dottor Carradori”. E ancora: “sono sicura che al fianco dei Comuni romagnoli, noi in Romagna, possiamo avvalerci di istituzioni sanitarie aperte, ricettive alle proposte, pragmatiche e veloci nell’approntare le soluzioni“.

Il sindaco plaude all’intervento di Draghi dicendo che Riccione è prontissima ad andare al massimo per garantire l’arrivo e la permanenza dei turisti stranieri. “Tutta la città di Riccione ha applaudito la  grande apertura del presidente Draghi alla stagione estiva. Finalmente il messaggio è arrivato forte e chiaro, l’Italia vive di turismo e siamo pronti addirittura ad andare più veloce dell’Ue, nel garantire viaggi e soggiorni in sicurezza. Il cambio di passo insomma si è visto anche grazie al fatto che si è capita l’importanza di avere un ministero dedicato esclusivamente al turismo che nelle intenzioni del ministro Garavaglia può e deve raggiungere il 30% del PIl nazionale. Se Draghi è pronto ad andare più veloce dell’Europa, Riccione è prontissima ad andare al massimo e seguire le indicazioni dell’Esecutivo nel predisporre le migliori condizioni possibili per accogliere sulla Riviera Romagnola i turisti stranieri, in particolare i cittadini di lingua tedesca da sempre nostri affezionati visitatori ad iniziare proprio dalla Pentecoste”.

Siamo in linea con quanto annunciato ieri da Draghi, ossia se l’Ue sarà pronta i estate con i green pass, l’Italia può già avere il suo metodo per rendere sicuri gli spostamenti già per la Pentecoste. E la Romagna può essere la prima in Italia. Giochiamo d’anticipo dice Draghi e io credo che magari permettendo agli stranieri di effettuare in vacanza il tampone per il ritorno, Riccione e la Romagna possono trovarsi con quel passo avanti che crea competitività sul prodotto turistico in senso più ampio“.

Notizie correlate
Nessuna notiza correlata.