Indietro
menu
Dibattito acceso

Commissione su Polisportiva. Riccione Civica attacca Galassi: sbagliato partire dal 2004

In foto: Andrea Delbianco e Gabriele Galassi
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 26 mag 2021 09:01
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Riccione Civica torna sulla questione Polisportiva e punta il dito sul presidente del consiglio comunale Gabriele Galassi. “Sosteniamo l’avvio della Commissione d’inchiesta” – precisa una nota del coordinatore Andrea Delbianco nella quale si spiega di condividere la richiesta di Forza Italia e Fratelli d’Italia di “definire prima possibile la “questione” e ripristinare i pagamenti che spettano alla Polisportiva ed evitare il collasso delle attività“. Delbianco ricorda poi che “Riccione civica anticipava tutte le altre forze politiche proponendo un “Confronto pubblico in streaming” (garanzia di massima trasparenza) dove con l’ausilio di un moderatore “esterno” i rappresentati legali e finanziari delle “Parti in causa”, potessero serenamente esporre le rispettive ragioni tecniche. L’Amministrazione tuttavia ha preferito sostenere la richiesta di istituire una “Commissione di indagine”.” Poi Riccione Civica attacca il Presidente del Consiglio Galassi per aver detto che la commissione indagherà sulla gestione della Polisportiva dal 2004, “mentre – si legge nella nota – l’oggetto vero della commissione d’inchiesta, come indica l’art. 37, sarà la correttezza dei comportamenti dell’Amministrazione nei confronti della Polisportiva.” Delbianco parla di una “caduta di stile” che “lascia presagire quali saranno i veri intenti nei confronti dei lavori della commissione e, oltre a confondere le idee ai riccionesi sullo scopo delle indagini, non onora il suo ruolo istituzionale poiché parla da politico e non di garante delle parti“. “L’istituto della Commissione – recita ancora la nota – è previsto dal “Regolamento a tutela delle opposizioni” per studiare casi specifici e complessi dove si ascolteranno dirigenti e funzionari pubblici coinvolti nella vicenda e non nasce per “influenzare” la gestione di una società privata. Partire inoltre dal 2004 distoglie il focus dai problemi di attualità e ritarda in modo significativo quel momento di necessario chiarimento che tutti attendono da settimane“. Riccione Civica termina con un affondo sull’amministrazione: “il Dossier Polisportiva è il tassello più scomodo di un “disegno” più grande che mira a spaccare la città per lottizzarla in favore di qualche interesse “particolare”. Una brutta pagina che dovremo girare prima possibile.

Notizie correlate
Nessuna notiza correlata.