Indietro
menu
proposta di Riviera Sicura

Vaccini ai turisti in vacanza. Apertura del generale Figliuolo

In foto: Vaccini. In arrivo altre 52mila dosi Pfizer per l'Emilia Romagna
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 20 apr 2021 13:08
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il Commissario Straordinario per l’emergenza Covid-19, Generale Figliuolo, risponde con una lettera alla richiesta di Riviera Sicura riguardo la possibilità di vaccinare fuori regione i turisti italiani in vacanza nella Riviera Romagnola. “L’andamento delle vaccinazioni – scrive Figliuolo – suggerirà indicazioni per il prosieguo della campagna vaccinale e la Regione Emilia Romagna potrà considerare la proposta dell’Associazione”.

Una decisa apertura quella del Commissario Straordinario, commentano da Riviera sicura, pur ovviamente subordinata al buon andamento della campagna vaccinale, “che passa adesso la palla al Governatore Bonaccini. Dovrà essere la Regione, infatti, a mettere in piedi un meccanismo che consenta di vaccinare i turisti, senza però sottrarre dosi ai residenti in Emilia Romagna. E proprio sul sistema di “compensazione” delle dosi tra le regioni si dovrà lavorare fin d’ora, in modo da essere pronti per la stagione estiva“.

Il Generale Figliuolo sembra anche rispondere tra le righe anche ai Sindaci ed ai Governatori in merito alle Isole Covid Free, nonché alle associazioni di categoria che chiedevano priorità nelle vaccinazioni: “mi preme comunicare – continua Figliuolo – che la nuova ordinanza n.6 impone di proseguire le vaccinazioni con priorità delle categorie maggiormente a rischio senza derogare”.

Commenta l’associazione “Un no senza appello, quindi, ad eventuali vaccinazioni prioritarie per aree geografiche o per categorie professionali, almeno finché non si sarà completata la vaccinazione dei soggetti più deboli. Linea assolutamente condivisa da Riviera Sicura che, fin dal suo esordio, si appella alla professionalità degli operatori del turismo e al buon senso dei cittadini e dei turisti per prevenire i contagi”.

Notizie correlate
di Redazione   
di Lucia Renati