Indietro
giovedì 6 maggio 2021
menu
Meteoroby

Nuova perturbazione in arrivo, ma da mercoledì più caldo

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 18 apr 2021 22:54 ~ ultimo agg. 22:55
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Nuova settimana che si avvia all’insegna dell’instabilità, e tra sole e nuvole, la perturbazione numero 7 del mese che in queste ore sta caratterizzando con rovesci e temporali le regioni italiane centro-meridionali, farà sentire i suoi effetti in Emilia-Romagna anche lunedì 19 e in maniera più attenuata martedì 20. Poi da mercoledì è atteso l’arrivo di un nuovo impulso atlantico perturbato, destinato a portare nuove piogge sparse, sebbene con fenomeni più frequenti in Appennino. In compenso il rinforzo della ventilazione meridionale contribuirà a far salire le temperature fino ad allinearsi alle medie stagionali. Nel fine settimana sembra possibile un rialzo della pressione con condizioni più stabili e asciutte, associate anche a un discreto rialzo termico.

Visto la naturale imprevedibilità del periodo, vi consigliamo di seguire i prossimi aggiornamenti.

Lunedì: nuvolosità variabile ma con addensamenti più consistenti sulla Romagna nella prima parte della giornata e nelle ore centrali lungo i rilievi, associati a brevi rovesci o temporali specie lungo la dorsale appenninica. Possibili foschie sul ferrarese nelle prime ore del giorno, ma in rapido dissolvimento. Schiarite nel corso del pomeriggio.

Martedì: iniziali condizioni di cielo sereno o poco nuvoloso, salvo nuvolosità più consistente in mattinata sulla bassa Romagna. Possibili foschie nelle prime ore del giorno sul ferrarese, ma in rapido dissolvimento. Dalla tarda mattinata e fino al pomeriggio, sviluppo di nubi cumuliformi sui rilievi che potranno dar luogo a rovesci sparsi o isolati temporali, in locale sconfinamento alle aree pedemontane e collinari adiacenti.

Temperature: in lieve aumento a fine periodo considerato, con minime comprese tra 6 e 9 gradi nei centri urbani e di qualche grado inferiori nelle aree extraurbane, massime tra 15 e 18 gradi. Venti: deboli, tendenti a disporsi tra ovest e sud-ovest sulle pianure interne e sui rilievi, a regime di brezza lungo la fascia costiera. Mare: da poco mosso a quasi calmo.

Roberto Nanni Tecnico Meteorologo Certificato e divulgatore scientifico AMPRO Meteo Professionisti
Altre notizie
Notizie correlate