Indietro
menu
si intensificano i controlli

La partitella in spiaggia costa cara, multato gruppo di amici

In foto: i carabinieri sul lungomare (repertorio)
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 1 apr 2021 14:34 ~ ultimo agg. 2 apr 11:36
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Sono tanti i riminesi che in queste giornate calde e soleggiate scelgono la spiaggia per una passeggiata, una tintarella o “quattro tiri” tra amici, violando così le restrizioni imposte dalla zona rossa. Le forze dell’ordine, di pattuglia sul lungomare, sono chiamate a prevenire assembramenti e situazioni di potenziale contagio. E lo fanno con buon senso, il più delle volte richiamando le persone al rispetto delle regole. Quando però i richiami non sortiscono effetti, ecco che allora scattano le sanzioni.

E’ quello che è successo a un gruppetto di giovani che ieri pomeriggio stava giocando in spiaggia, poco prima di piazzale Kennedy. Una partitella interrotta dall’arrivo dei carabinieri. Niente mascherine indossate e nessun valido motivo per giustificare la loro presenza, in gruppo, fuori casa. Ai ragazzi, non tutti maggiorenni, è stato inoltre fatto notare che l’attività sportiva è consentita solo in forma individuale. Qualche timida protesta non è riuscita ad evitare i verbali da 400 euro.

 

Notizie correlate
di Lamberto Abbati