Indietro
menu
Dopo l'ennesimo incidente

La segnalazione da Viserba. Via Marconi resta strada pericolosa

In foto: una fermata a bordo carreggiata
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 12 mar 2021 07:58 ~ ultimo agg. 08:09
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

In attesa dell’annunciata installazione di un box arancione per la velocità e, soprattutto, dell’avvio del piano dell’ex Corderia che prevede l’istituzione del senso unico e un nuovo percorso ciclopedonale, via Marconi a Viserba resta una strada pericolosa. Dopo l’incidente dei giorni scorsi con il ribaltamento di un’auto  (vedi notizia), per fortuna senza feriti gravi, a rilanciare preoccupazioni più volte espresse dai cittadini è la segnalazione di Lorena Botteghi con corredo fotografico.

“Sono anni che i residenti lamentano la pericolosità della suddetta via, chiedendo all’amministrazione comunale interventi urgenti per la messa in sicurezza.
A quanto pare esiste già un progetto correlato alla riqualificazione dell’area corderia, ma ancora non viene attuato”. “Vi transito spesso a piedi e in bicicletta, ed ho potuto constatarne la reale pericolosità. Già vi sono stati numerosi incidenti anche mortali su via Marconi, in quanto i veicoli corrono troppo e i dissuasori di velocità attualmente presenti sono del tutto inefficaci. Non sono presenti pensiline alle fermate del Bus, non esiste un marciapiede per poter garantire ai pedoni di camminare in sicurezza senza rischiare di essere falciati dai veicoli che transitano. Insomma la situazione è diventata veramente insostenibile ed emergenziale”.

Notizie correlate
di Lamberto Abbati