Indietro
menu
Il clima resta rovente

La Polisportiva replica a dichiarazioni del sindaco: danni di cui rispondere in sedi deputate

In foto: lo stadio del nuoto
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 18 mar 2021 13:53 ~ ultimo agg. 13:55
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

A Riccione tra Polisportiva Comunale e Amministrazione Comunale il clima torna a farsi rovente. In merito alle affermazioni rilasciate ieri dal sindaco di Riccione (vedi notizia) l’ASD Polisportiva Riccione intende fare alcune precisazioni, a partire dal fatto che “Il comune non aveva e non ha alcuna ragione in merito al suo comportamento vessatorio e strumentale nei confronti di Polisportiva”.
Sulla “fittissima interlocuzione epistolare” citata dal sindaco la Polisportiva precisa: “alle varie missive a mezzo PEC il comune non ha mai risposto ed è venuto a meno ai suoi obblighi; visto che parla di fittissima interlocuzione pubblichi le comunicazioni che ci sono state inviate;
Vorremmo anche sapere dal Sindaco se a tutte le società sportive in rapporto concessorio con il Comune e che percepiscono contributi pubblici sono stati chiesti i bilanci certificati da un revisore e che tipo di controlli il Comune medesimo ha attuato nei loro confronti;
Vorremmo altresì sapere cosa pensa il Responsabile Unico del Procedimento Dott.ssa Cinzia Farinelli, che per norma sarebbe l’unico a dovere interloquire con il concessionario, dal momento che non ha mai risposto ad alcuna comunicazione.
Del comportamento del Sindaco resta solo il danno ingentissimo economico e di immagine provocato alla Polisportiva ma di questo risponderà nelle sedi deputate; sarà in quelle sedi che dovrà dimostrare come e quando la Polisportiva ha “operato nella illegalità”.