Indietro
menu
Assegnati fondi regionali

Edilizia scolastica. 7,3 milioni di fondi in provincia, oltre 5 per Rimini

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 22 mar 2021 13:34
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

In arrivo oltre 100 milioni di euro di investimenti per 172 interventi nelle scuole dell’Emilia Romagna. Si tratta di 40 opere finanziate con 32 milioni di euro assegnati dal ministero alla Regione che genereranno, con i cofinanziamenti locali, 48 milioni di investimento complessivo. A questi, si aggiungono 132 interventi da realizzare coi 56,5 milioni assegnati direttamente alle Province e alla Città Metropolitana di Bologna per gli istituti superiori. In provincia di Rimini sono sette gli interventi per un ammontare complessivo di 7,29 milioni di euro. 2,89 milioni arrivano dal piano della Regione per l’adeguamento sismico delle scuole medie Bertola (441mila euro) e delle scuole elementari Casti e Griffa (500mila euro) a Rimini. Stessi interventi di adeguamento anche alle scuole medie Franchini (600mila euro) e alla scuola dell’infanzia La Margherita (350mila euro) di Santarcangelo e scuola primaria intercomunale di Camerano a Poggio Torriana (500mila euro). Alla primaria di Montefiore Conca, oltre all’adeguamento sismico, è previsto anche l’efficientamento energetico (497mila euro).
C’è poi il piano della Provincia che prevede 4,4 milioni di euro per l’adeguamento sismico dell’Istituto Leon Battista Alberti di Rimini. Proprio il capoluogo, con 5,3 milioni, è il comune che beneficerà degli stanziamenti più consistenti.

Accolgo con grande soddisfazione – commenta il presidente della provincia Riziero Santila notizia dell’arrivo di quasi 2,5 milioni di euro destinati ad interventi per l’adeguamento sismico del nostro sistema scolastico provinciale, dalle scuole dell’infanzia alle primarie e secondarie. Sono finanziamenti importanti per sei interventi su tutto il territorio, dalla costa alla Valmarecchia e alla Valconca che si vanno ad aggiungere ai contributi ministeriali dello scorso ottobre per gli istituti superiori di nostra diretta competenza; interventi che consentono di proseguire nella fondamentale opera di messa in sicurezza e riqualificazione complessiva del nostro patrimonio di edilizia scolastica, pietra angolare per un rilancio che risponda autenticamente alle esigenze delle nostre generazioni più giovani”.

Notizie correlate
di Redazione