Indietro
menu
I casi comune per comune

Altini (ausl): i contagi calano troppo piano, critica situazione ospedali

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 24 mar 2021 16:37 ~ ultimo agg. 25 mar 11:54
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Nella settimana 8-14 marzo erano 5.825 i nuovi positivi in Romagna, in quella 15-21 (in base al consueto report diffuso dall’Ausl) scendono a 5.278 ma a fronte di qualche migliaio di tamponi in meno. Stabile l’incidenza: 12,1%. Resta critica la situazione degli ospedali: i pazienti ricoverati nelle strutture romagnole, alle 8 di lunedì 22, erano 780, 59 in più rispetto a sette giorni prima, mentre nelle terapie intensive si trovano 66 pazienti, 10 in più (e oggi sono arrivati a 68). In area intensiva la percentuale di riempimento (rispetto alla dotazione covid) è del 91,7%, in subintensiva al 92% e in internistica al 76,1%. 

Un’altra settimana impegnativa – commenta Mattia Altini, direttore sanitario di Ausl Romagna –, sia dal punto di vista del numero dei contagi, che sul versante dell’occupazione dei posti letto in ospedale, anche se, dai dati della settimana presa in considerazione, si verifica una flebile stabilizzazione del trend di ascesa dei contagi. Questo ci conforta e conferma, la bontà delle misure restrittive intraprese dalla nostra Regione. Tuttavia la strada è ancora in salita. I contagi non stanno calando ancora sensibilmente come ci saremmo auspicati e prima che l’effetto si ripercuota sull’occupazione dei posti letto in ospedale, occorreranno alcune settimane. Nel frattempo, stiamo procedendo nella campagna di somministrazione vaccinale, sperando di poter procedere sempre più spediti, se arriveranno le forniture annunciate. Rivolgo quindi un invito a tutti a perseverare nell’adottare le misure di sicurezza note, affinchè quello che speriamo essere tutti l’ultimo miglio, possa essere raggiunto nel minor tempo possibile”.

In provincia di Rimini nella settimana 15-21 marzo si sono registrati 1.682 nuovi contagi, circa 300 in meno della settimana precedente, con una incidenza di positivi sui tamponi del 13,3% (era il 13,8%). I casi attivi sono 4.876. 28 i nuovi decessi che portano il totale a 923 dall’inizio dell’emergenza. Con lo stop alle lezioni in presenza, si sono praticamente azzerati i focolai nelle scuole: erano 75 l’8 marzo, sono scesi a 40 il 15 marzo per diventare 5 il 22 marzo. Nessun focolaio invece ormai da parecchie settimane nelle cra.

Il comune capoluogo resta quello col maggior numero di casi, sia nuovi (758, un centinaio in meno della settimana precedente) che attivi (2.220). Crescita a tre cifre anche per Riccione (173 nuovi positivi e 432 casi attivi) e Santarcangelo (122 nuovi contagi e 339 casi attivi).

In calo l’incidenza di nuovi positivi ogni 100mila abitanti negli ultimi 14 giorni: il distretto di Rimini scende a 997 (da 1.017) mentre quello di Riccione a 1.011 (da 1.149)