Indietro
menu
Tante iniziative online

8 marzo, giornata della donna. Le iniziative sul territorio

In foto: Misano
di Maurizio Ceccarini   
Tempo di lettura lettura: 6 minuti
dom 7 mar 2021 12:51 ~ ultimo agg. 8 mar 18:08
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 6 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Sarà un 8 marzo particolare, con l’impossibilità di svolgere eventi in presenza, ma amministrazioni e diverse realtà del territorio hanno comunque pensato a una serie di iniziative per mantenere vivo il significato della giornata.


A Rimini, e non solo, con “Baci dal mondo” sarà realizzato un tributo a Francesca Da Rimini come “mito di eroina d’amore, di donna simbolo di libertà e di bellezza, verrà dedicato un tributo di poesia davvero planetario”.

Cinque continenti, ventuno università, diciotto lingue, trenta docenti universitari e cento giovani di ogni etnia, si collegheranno tutti insieme appassionatamente l’8 marzo 2021 per celebrarla insieme a Dante e alla Commedia della quale è il personaggio più amato e celebrato, recitando i versi a lei dedicati. Una maratona di dieci ore con i baci d’amore e di passione più celebri della letteratura d’ogni tempo, quelli di Francesca nella Commedia, che giungeranno da ogni latitudine, con epicentro Rimini, per avvolgere il mondo, grazie al web, in un corale abbraccio.

La regia delle ventun performance che giungeranno da ogni angolo della Terra, sarà al Teatro Amintore Galli di Rimini, proprio a pochi passi dove Francesca ha realmente vissuto e, con ogni probabilità, è scoccato il suo bacio.

WORLDWIDE KISSES | BACI DAL MONDO è stato realizzato dai Comuni di Rimini e di Gradara con la collaborazione delle Regioni Emilia-Romagna e Marche. L’8 marzo le performance delle ventuno Università, in sequenza, saranno in diretta streaming live per tutto il giorno, dalle 9.30 alle 18 fuso orario italiano, sul sito www.bacidalmondo.com

Coordinerà l‘evento dal palco, la scrittrice e giornalista Lia Celi, affiancata, oltre che da Ferruccio Farina, l’ideatore e il promotore di WORLDWIDE KISSES | BACI DAL MONDO, da Natascia Tonelli, Marco Veglia, Giampiero Piscaglia Assessore alla Cultura di Rimini, Filippo Gasperi Sindaco di Gradara, e Andrea Santangelo, del comitato organizzatore. Ospiti la soprano Gabriella Morigi, Mariarita Semprini docente di materie classiche, e Franco Capicchioni presidente della Società Dante Alighieri di San Marino. Una selezione della maratona poetica resterà disponibile sui social e dai dai filmati sarà ricavato un documentario da distribuire a fini didattici. Maggioli editore darà alle stampe un volume che raccoglierà le traduzioni e le note critiche degli insegnanti.


Anche quest’anno il Comune di Rimini vuole valorizzare il ruolo di alcune delle “imprenditrici di successo” che, attraverso il loro lavoro, contribuiscono a far crescere il territorio, grazie al loro dinamismo e alla loro capacità di innovarsi e guardare al futuro.  E sarà proprio intorno al tema ‘La resilienza dei sogni, capacità e creatività delle donne imprenditrici’, che si terrà la cerimonia che vedrà premiate le imprenditrici indicate dalle associazioni di categoria e cioè Cna, Confartigianato, Confcommercio, Associazione Albergatori, Confindustria, Confagricoltura e Confcooperative.   La cerimonia, aperta dal vicesindaco Gloria Lisi, si terrà on line e si potrà vedere sul canale youtube del Comune di Rimini, a partire dalla tarda mattinata dell’8 marzo.


A Santarcangelo Votes for Women! Santarcangelo per le Donne è la rassegna che da sei anni e cinque edizioni il Comune di Santarcangelo di Romagna e FoCuS – Fondazione Culture Santarcangelo dedicano alle donne attivamente impegnate nella cultura e nella società.
Il primo degli appuntamenti della rassegna è alle ore 18 di lunedì 8 marzo (Giornata internazionale della donna), quando sul canale YouTube di FoCuS sarà trasmesso il documentario sulle azioni “invisibili” di Sisterhood_Opera d’ascolto, progetto a cura di Teatro Patalò realizzato lo scorso novembre in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. A seguire, alle ore 19 sul Canale Soundcloud di Teatro Patalò (http://soundcloud.com/teatropatalo) sarà trasmessa l’opera audio completa del progetto, in cui undici artiste interpretano i testi di alcune autrici fondamentali per riflettere sulla rimozione delle donne nel tessuto culturale e sulla violenza quotidiana. In apertura del video un saluto della sindaca Alice Parma.
Nelle settimane successive altri quattro incontri coordinati da Chiara Cretella con la partecipazione di Pamela Fussi, vice sindaca e assessora alle Pari opportunità: il 12 marzo si parlerà di Donne e precariato con Eloisa Betti, storica dell’università di Bologna. Il 26 marzo il tema saranno i Femminicidi, affrontati dal punto di vista delle famiglie delle vittime insieme alla fotografa Stefania Prandi, con la partecipazione di Isadora Angelini di Teatro Patalò. Il 16 aprile si affronteranno le tematiche legate agli Stereotipi di genere e infanzia, con la scrittrice e attivista Serena Ballista. La rassegna si conclude infine il 23 aprile con l’incontro dal titolo Donne e guerra in Emilia-Romagna, con la storica dell’Università di Bologna Cinzia Venturoli e Giusi Delvecchio, presidente dell’ANPI provinciale di Rimini.
Gli incontri si svolgeranno sempre alle ore 18 e saranno visibili in diretta sulle pagine Facebook di DryArt (https://www.facebook.com/associazioneDryArt) e del Comune di Santacangelo (https://www.facebook.com/ComunediSantarcangelodiRomagna).

A Riccione in occasione del 8 marzo saranno recapitate in omaggio alla Direzione Sanitaria dell’Ospedale Ceccarini 140 confezioni di mimosa destinate alle degenti e al personale sanitario. Un piccolo gesto simbolico ma di grande valore umano e di vicinanza alle donne che soffrono e a quelle che con grande passione e dedizione svolgono un lavoro encomiabile per la nostra società. In accordo con la Direzione Sanitaria si è stabilito di far recapitare l’omaggio floreale direttamente dal fornitore e di far curare la distribuzione al personale dell’ospedale.

Le camminate: riprende il progetto “Donne in movimento”, sperimentato per la prima volta nel 2019 con un buon seguito, con il quale si propongono degli appuntamenti settimanali per delle camminate rivolte a tutte le donne alla riscoperta del territorio riccionese con le sue bellezze storiche e paesaggistiche. Nato per stimolare la socializzazione, per incoraggiare le donne a sentirsi parte di un gruppo e allo stesso tempo coltivare la passione per il movimento, nelle circostanze attuali, di restrizioni per il contenimento della pandemia, vuole essere uno stimolo a riscoprire la libertà del movimento, la cura del corpo e della propria salute, l’importanza dello stare insieme, del condividere esperienze, di comunicare. Le camminate saranno condotte e organizzate da Ada Giovannini, componente della Commissione Pari Opportunità, che si occuperà di coordinare il gruppo. L’iniziativa è completamente gratuita, è rivolta a tutte le donne, residenti e non residenti sul territorio riccionese, anche alle minorenni se accompagnate da un adulto. Il gruppo sarà composto da un massimo di 10 persone, tuttavia sarà cura dell’organizzatrice valutare di dividere le partecipanti in due gruppi se il numero di adesioni dovesse essere superiore e comunicare eventuali cambiamenti in caso di restrizioni dovute alle misure anti Covid.

Le camminate si svolgeranno ogni lunedì alle ore 20 partire da lunedì 8 marzo. Il giorno di ritrovo potrà subire cambiamenti in base alle condizioni meteo e alla disponibilità della conduttrice. Il punto di ritrovo sarà comunicato di volta in volta


A Coriano già da domenica 7 marzo alle ore 20:30 ci sarà l’inizio a Coriano della celebrazione della giornata della Donna con uno spettacolo in streaming dal Teatro Corte, “DÌ DI DONNA” a cura della compagnia Fratelli di Taglia. L’evento è gratuito e verrà trasmesso in diretta sulle pagine FaceBook del Comune di Coriano e del Teatro Corte. La serata sarà introdotta dal saluto del sindaco Domenica Spinelli e dall’assesore Giulia Santoni.

La torre dell’orologio del municipio continuerà ad essere illuminata di arancione, che è il colore simbolo di un futuro senza violenza di genere volto ad indicare tutta la strada fatta dalle donne per le donne. L’Amministrazione comunale acquisterà alcune piantine di mimosa che posizionerà, al rientro degli alunni nelle classi, in prossimità dei giardini delle scuole per dare un segnale di ottimismo e fiducia nel futuro alle giovani generazioni.


A Misano in occasione della ricorrenza dell’8 marzo, simbolo di tante lotte e conquiste che le donne hanno portato avanti nel tempo, la Commissione Pari Opportunità ha deciso di modificare l’articolo 2.1 del proprio regolamento, quello riguardante la composizione della Commissione stessa, che prevedeva solo la componente femminile, aprendo così la possibilità agli uomini di farne parte. Il Consiglio Comunale ha approvato all’unanimità questa proposta.

Lunedì alle ore 11, la vicesindaca Maria Elena Malpassi parteciperà alla Prima Tavola Rotonda delle Amministratrici della Provincia di Rimini, un incontro importante in un momento storico che richiede confronto e connessione con le comunità.

La Commissione Pari Opportunità di Misano anche preso parte alla prima gara non competitiva virtuale organizzata da UISP in collaborazione con #CHIAMA chiAMA e #Associazione MondoDonna Onlus. Un pensiero speciale alle donne che sono vittime di violenza: è per loro che, grazi ai Comitati di quartiere, è stato depositato un ramo di mimosa sulle panchine rosse che sorgono sul territorio di Misano.

Verucchio celebra l’8 marzo con una doppia iniziativa artistica a sfondo sociale: lunedì alle 18.15 davanti alla panchina rossa al Centro Civico, l’attrice Monia Cappiello presenterà i laboratori di teatro autobiografico #FemminilePlurale – L’arte di raccontarsi e alle 20.30 la Compagnia Fratelli di Taglia porterà in scena al Teatro Eugenio Pazzini DI’DI DONNA | 2° parte, uno spettacolo di narrazione con incursioni musicali, canto dal vivo, danza contemporanea e videoproiezioni realizzato con testi di Amnesty International, Franca Rame, Alda Merini e Frida Khalo su donne che con la loro “disobbedienza” ai diktat hanno saputo cambiare la società. Le attrici indosseranno simboliche mascherine rosa e le due iniziative saranno visibili in diretta sulla pagina Facebook del Comune, la seconda anche su quelle del Teatro Pazzini e dei Fratelli di Taglia.


A Poggio Torriana sono state poste in campo diverse azioni tra cui la promozione della “Dichiarazione dei diritti della donna e della cittadina” della scrittrice francese Olympe de Gouges, pubblicato per la prima volta il 5 settembre 1791 sul modello della “Dichiarazione dei diritti dell’uomo e del cittadino” del 1789. Si tratta del primo documento della storia a invocare la piena uguaglianza legale, politica e sociale delle donne in rapporto agli uomini.

Inoltre, non appena l’attenuarsi delle restrizioni lo renderà possibile, partirà un ciclo di laboratori sportivi per bambini e per bambine dai 6 agli 11 anni, realizzati grazie al contributo della Provincia di Rimini, dell’associazione Rompi il silenzio e di UISP.
Le attività si svolgeranno all’aperto presso il centro sportivo di Santo Marino, è previsto un modulo di quattro incontri per gli alunni delle scuole primarie del territorio comunale. Gli appuntamenti sono gratuiti, ma per partecipare occorrerà esibire una copia del certificato medico o fotocopia del libretto sportivo (per informazioni: claudia.petrosillo@uisprimini.it 0541/772917).
Meteo Rimini
booked.net