Indietro
menu
campione molto amato

Gresini, il cordoglio dal territorio. Era cittadino onorario di S. Clemente

In foto: Fausto Gresini
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
mar 23 feb 2021 12:37 ~ ultimo agg. 13:14
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La scomparsa di Fausto Gresini, che a soli 60 anni ha perso la sua battaglia col covid, ha scosso non solo il mondo sportivo. Imolese di nascita, Gresini era molto legato al territorio riminese, basti pensare che era stato il suo team a far correre in MotoGP il campione di Coriano Marco Simoncelli e a far debuttare il riminese Enea Bastianini in Moto3. Nel 2010 aveva ricevuto la cittadinanza onoraria del comune di San Clemente. “Una notizia che non avremmo mai voluto ricevere e commentare – scrive il sindaco di San Clemente Mirna Cecchini – A nome mio personale, dell’intera Amministrazione e di tutta la comunità sanclementese voglio esprimere le più sentite condoglianze e il più alto senso di vicinanza alla famiglia“.

Fausto ha combattuto fino alla fine ma purtroppo non ce l’ha fatta. Ora è insieme al suo Sic. Un abbraccio ai suoi cari” scrive su Facebook la presidente dell’assemblea legislativa regionale Emma Petitti.

Se ne è andato un grande campione, portato via da una malattia feroce che sta provocando tanti dolori e lutti. Sono vicino alla famiglia cui porgo, anche a nome della Giunta regionale, le mie più sincere condoglianze” – scrive il presidente della Regione, Stefano Bonaccini. “Gresini ha incarnato alcune delle caratteristiche più vere di questa terra che ama i motori. Lo ricorderemo per l’umanità e lo spirito autenticamente agonistico, l’impegno e la tenacia con cui negli anni ha saputo coltivare questa passione, sia in prima persona, come pilota vincitore di titoli mondiali, sia come manager sportivo con la decisione di fondare un proprio team, il Gresini Racing, sotto le cui insegne hanno corso altri grandi campioni tra i quali Marco Melandri e Marco Simoncelli.

Fausto dopo mesi, ha perso la sfida più importante della sua vita: quella contro il covid – scrive la consigliera regionale riminese Nadia Rossi. Perdiamo un talento, un campione e manager, un uomo dal grande capitale umano che ha fatto grande il mondo dei motori e ha portato il nostro territorio sul tetto mondo.
Ciao Fausto, ti voglio ricordare abbracciato al nostro Sic.

Coriano si stringe attorno alla famiglia Gresini – scrive il sindaco Domenica SpinelliFausto un campione nello sport e soprattutto un campione nella vita. Da sempre vicino a Marco Simoncelli e alla sua famiglia, lo ricordiamo presente ad ogni momento importante legato a Marco anche all’inaugurazione del museo #lastoriadelsic quell’8 dicembre 2012 e la grande emozione provata e ricordiamo la sua passione per le due ruote che riusciva a trasmetterla a tutti durante le piacevoli chiacchierate. In questi giorni ho personalmente riportato l’affetto di Coriano a Lorenzo suo figlio e abbiamo sperato fino all’ultimo per una ripresa. Siamo vicini al dolore di tutta la famiglia e orgogliosi di aver conosciuto una persona semplice e vera come Fausto. Li ricordiamo insieme, Marco e Fausto sorridenti”.

La nota del sindaco di San Clemente Mirna Cecchini

La notizia della morte improvvisa di Fausto Gresini, ex pilota motociclistico, già due volte Campione del Mondo nella Classe 125 e poi team manager del Gresini Racing, mi addolora profondamente.

Il 21 dicembre 2010, all’epoca ricoprivo il ruolo di Assessora alla Pubblica Istruzione, Gresini fu ospite della Sala Polivalente di Sant’Andrea in Casale in occasione del conferimento della cittadinanza onoraria di San Clemente consegnatagli dall’allora Sindaco Christian D’Andrea.

Un riconoscimento che l’intero Consiglio Comunale volle tributargli con parere favorevole unanime. In virtù dei grandi meriti sportivi raggiunti, per i numerosi titoli ottenuti alla guida del suo team e per la grande umanità e generosità che Gresini ha sempre dimostrato come autentico artefice del motociclismo tricolore, anche accanto a campioni della nostra terra quali Marco Melandri e Marco Simoncelli.

Oggi, purtroppo, San Clemente, tutta l’Italia e tutto il Mondo ne piangono la prematura scomparsa dopo due mesi di strenua lotta contro il Covid-19.

Una notizia che non avremmo mai voluto ricevere e commentare.

A nome mio personale, dell’intera Amministrazione e di tutta la comunità sanclementese voglio esprimere le più sentite condoglianze e il più alto senso di vicinanza alla famiglia.

Notizie correlate
di Redazione