Indietro
menu
Richiamo a imparzialità

Fratelli d'Italia a Donati: dimissioni da presidenza o ritiro firma per Petitti

In foto: la presidente Sara Donati
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 11 feb 2021 17:31 ~ ultimo agg. 19:16
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Qual è il confine tra sostegno politico e ruolo istituzionale? Il gruppo di Fratelli d’Italia avanza la richiesta di dimissioni del Presidente del Consiglio Comunale Sara Donati a seguito della sua firma al Manifesto Elettorale #IOSTOCONEMMA (vedi notizia).

“Non è accettabile, da parte di una figura super partes eletta all’unanimità da tutto il consiglio comunale di Rimini, l’entrata nella bagarre politica a sostegno dell’uno o dell’altro candidato del Partito Democratico. Il Regolamento del Comune prevede che: “Il presidente nell’esercizio delle sue funzioni deve ispirarsi a criteri di imparzialità”. Ebbene noi riteniamo che il Presidente, a causa della rottura nelle file della maggioranza, delle lotte di potere in atto, dei continui sgambetti tra coordinatori e consiglieri vari, e delle ormai prossime Primarie del Partito Democratico, non possa più svolgere il suo ruolo come Istituzionalmente richiesto. Chiediamo quindi l’immediato ritiro della firma a favore della Petitti oltre ad il ritiro del sostegno pubblico manifestato o, in alternativa, le immediate dimissioni dal suo ruolo di Presidente del Consiglio Comunale”.

La richiesta è firmata dal portavoce provinciale Federico Brandi e dai consiglieri Gioenzo Renzi, Carlo Rufo Spina e Filippo Zilli. Si specifica che il consigliere Marcello non firma per dovere Istituzionale avendo la carica di vice presidente del Consiglio Comunale.

Notizie correlate
Nessuna notizia correlata.