Indietro
menu
Sarà celebrata a settembre

Rinviata la celebrazione della Messa dei Popoli a Rimini

In foto: Una Messa dei Popoli
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 2 gen 2020 13:01 ~ ultimo agg. 13:06
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il 6 gennaio, solennità dell’Epifaniadal 1996 è tradizione della Diocesi di Rimini celebrare, nel pomeriggio in Basilica Cattedrale, la Messa dei Popoli, animata dalle comunità di immigrati cattolici di ogni nazione presenti sul territorio riminese.
La festa dell’Epifania è particolarmente indicata per la celebrazione della Messa dei Popoli: la festa ricorda, infatti, l’adorazione di Gesù Cristo da parte dei Magi, sapienti stranieri, venuti dall’oriente lontano per conoscere e onorare il Bambino Gesù. I Magi sono la primizia degli uomini di tutti i popoli che incontrano Cristo e lo seguono come Dio e Signore.

Quest’anno, mercoledi 6 gennaio, Solennità dell’Epifania, a causa delle restrizioni anti-Covid 19, la tradizionale “Messa dei Popoli” preparata e animata dalle comunità cattoliche degli immigrati residenti nel territorio riminese, non sarà celebrata. L’evento è rinviato a domenica 26 settembre 2021, in occasione della “Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato”.

Alla santa Messa del 6 gennaio 2021, celebrata in Basilica Cattedrale alle ore 17,30, presieduta dal Vescovo, sono invitati alla concelebrazione tutti i sacerdoti stranieri che attualmente prestano servizio nella Diocesi di Rimini.
Questo a sottolineare l’universalità del Vangelo e della Chiesa dove ognuno si deve sentire accolto, desiderato e amato. Le persone e le famiglie immigrate saranno ricordate, durante la Messa, nella Preghiera dei Fedeli.

 

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
VIDEO