Indietro
menu
Le iniziative alla Battarra

La Biblioteca di Coriano riapre il prestito e offre un posto di servizio civile

In foto: il sindaco in bilbioteca
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 11 gen 2021 11:36 ~ ultimo agg. 11:42
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La Biblioteca comunale G.A. Battarra di Coriano riapre con il servizio di prestito. Gli orari di apertura sono i seguenti, Lunedì 09:00 – 13:00, Mercoledì 14:00 – 19:00 e Sabato 08:30- 12:30.

In questi giorni è stato pubblicato il bando per la selezione di operatori volontari da impiegare in progetti afferenti a programmi di intervento di Servizio civile universale da realizzarsi in Italia e all’estero. Il termine per la presentazione della candidatura è l’8 febbraio 2021 alle ore 14:00. Il Comune di Coriano ha destinato un posto alla Biblioteca Battarra con il progetto denominato “Biblioteche fra passato presente e futuro”. Tutte le informazioni necessarie, modalità di partecipazione e criteri di selezioni sono pubblicate sul sito del Comune di Coriano nella sezione Servizio Civile Universale.


Il Servizio Civile Universale è la scelta volontaria di dedicare alcuni mesi della propria vita al servizio di difesa, non armata e nonviolenta, della Patria, all’educazione, alla pace tra i popoli e alla promozione dei valori fondativi della Repubblica italiana, attraverso azioni per le comunità e per il territorio. Diventare volontario di Servizio civile aggiunge alla volontà di dare qualcosa di sé agli altri e al proprio Paese la possibilità di acquisire conoscenze e competenze pratiche ma più in generale rappresenta un’occasione di crescita personale e di formazione. Per questo il Servizio civile universale può rappresentare un’utile esperienza da spendere in ambito lavorativo.

Per i volontari è stabilito un rimborso mensile di 439,50 euro. L’attività svolta non determina l’instaurazione di un rapporto di lavoro e non comporta la sospensione e la cancellazione dalle liste di collocamento o dalle liste di mobilità.

Il periodo di servizio è inoltre riconosciuto ai fini del trattamento previdenziale riscattabile, in tutto o in parte, a domanda dell’assicurato, e senza oneri a carico del Fondo nazionale per il Servizio civile e sono previste l’assistenza sanitaria gratuita e il riconoscimento di un punteggio nei concorsi pubblici.

 
Notizie correlate
di Redazione   
di Andrea Polazzi   
VIDEO