Indietro
menu
Il grido di dolore

Imprese in crisi. Confcommercio e Confesercenti dal Prefetto

In foto: Il prefetto Forlenza tra Gianni Indino e Mirco Pari
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 19 gen 2021 11:36
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Un incontro con il prefetto di Rimini, Giuseppe Forlenza, per il punto sulle difficoltà che stanno vivendo le imprese riminesi a causa della pandemia. Lunedì, nella giornata in cui le due Associazioni nazionali hanno incontrato il Ministro Patuanelli, il presidente di Confcommercio della provincia di Rimini Gianni Indino e il direttore provinciale di Confesercenti Mirco Pari, hanno avuto modo di rappresentare al Prefetto il grido di dolore dei propri associati.

Ringraziamo innanzitutto il Prefetto di Rimini – scrivono i due in una nota congiunta –, che si dimostra sempre disponibile al dialogo e al confronto con le rappresentanze delle imprese del territorio, anche e soprattutto in questo momento di grande difficoltà. Abbiamo deciso di chiedere questo incontro per porre alla sua attenzione la sofferenza di interi comparti economici, ovvero delle piccole e medie imprese che rappresentano la spina dorsale dell’economia e, in questo momento, sono l’anello più debole della catena. Costanti i segnali di preoccupazione ed esasperazione che ogni giorno riceviamo da parte delle aziende associate, che avvertono in particolare un certo accanimento verso il loro lavoro e spesso faticano a comprendere il senso delle decisioni messe in atto dal Governo. Al dottor Forlenza abbiamo fatto appello chiedendogli di portare all’attenzione del Governo lo stato di sofferenza delle nostre imprese, affinché se ne tenga conto nelle nuove e importanti decisioni che verranno assunte. Nel contempo abbiamo voluto fare sentire la vicinanza delle nostre Associazioni al ruolo istituzionale che rappresenta e portare un particolare ringraziamento a lui e alle forze dell’ordine per il modo pragmatico con cui si stanno gestendo i controlli sul nostro territorio”.