Indietro
menu
Ambiente San Leo

Impianto per rifiuti speciali a San Leo, Tar boccia ricorso contro parere negativo

In foto: il sito interessato
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 5 gen 2021 18:22 ~ ultimo agg. 18:30
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il TAR ha respinto il ricorso presentato dalla ditta CABE di Santarcangelo contro la valutazione di impatto ambientale sul progetto per la realizzazione di un impianto di gestione di rifiuti inerti e speciali non pericolosi in località Pian Della Selva a San Leo. Il decreto col parere negativo fu firmato nel 2015 dall’allora presidente della Provincia Andrea Gnassi.

Il TAR ha ritenuto infondate le tesi del ricorso e ha rigettato anche la richiesta di risarcimento danno avanzata dalla ditta. Il ricorso era stato presentato contro la Provincia di Rimini, la Sovrintendenza ai Beni Architettonici e Paesaggistici, e il Comune di San Leo e l’Unione dei Comuni della Valmarecchia (questi ultimi non si erano costituiti in giudizio).

La parte ricorrente è stata condannata a corrispondere all’amministrazione provinciale resistente la somma di 4.000 euro a titolo di compenso per la difesa tecnica, oltre a oneri di legge. All’epoca il progetto suscitò la contrarietà anche di molte associazioni ambientaliste.

Notizie correlate
di Redazione