Indietro
menu
Le deleghe di "Cerino"

Daniele Cerri è il nuovo assessore alle Politiche Sociali di Cattolica

In foto: sindaco e assessore
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 14 ott 2020 11:53 ~ ultimo agg. 12:08
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il dottor Daniele Cerri è il nuovo Assessore alle Politiche sociali del Comune di Cattolica. Le deleghe assegnate al nuovo assessore comprendono: servizi sociali; servizi socio-sanitari; pari opportunità; politiche della famiglia; politiche per l’integrazione; volontariato e associazionismo; politiche per la casa; politiche per la terza età; politiche per la disabilità; servizi demografici. In capo al Primo cittadino rimangono, invece, le deleghe riguardanti la sicurezza e la polizia locale e la lotta all’usura.

La nomina del Sindaco Mariano Gennari è arrivata mercoledì. Per il dottor Cerri, classe 1963, si tratta della prima esperienza amministrativa e la sua nomina nasce nell’ambito della società civile non essendo attivo all’interno di alcuna forza politica. Laureato in psicologia con specializzazione in psicoterapia, Cerri porta all’interno del percorso amministrativo la propria esperienza professionale: è stato educatore professionale in comunità terapeutica residenziale e ne diviene responsabile per un arco temporale di cinque anni; ha prestato servizio durante l’emergenza del sisma nelle Marche occupandosi di sostegno psicologico; con l’acuirsi dell’emergenza Covid-19 ha collaborato con l’Asur Marche (Area Vasta 1 – Fano-Pesaro-Urbino).

“Sono felice dell’ingresso in squadra di Cerri – spiega il Sindaco Gennari – un cattolichino che da sempre si spende nel sociale. A Cattolica lo conoscono quasi tutti come “Cerino” perché ultimo nato di quattro figli (3 fratelli ed una sorella). Attivo in numerosi progetti inclusivi per i diversamente abili, soprattutto con gli sport nautici, vivendo il mare come terapia. Mi permetto di dire che con Daniele il sociale “issa le vele”. Senza dimenticare l’impegno nel volontariato con i campi lavoro della Caritas e con Cattolica per la Tanzania per la quale è stato diverse volte in Africa partecipando attivamente alla realizzazione di scuole ed ospedali. Ho voluto mantenere per me le deleghe alla lotta all’usura ed alla polizia municipale proprio per dare la possibilità al neo Assessore di dedicarsi totalmente al sociale che nel momento storico che stiamo attraversando vive ancor di più dinamiche e situazioni complesse. Al dottor Cerri faccio i miei migliori auguri di un buon lavoro”.

“Ringrazio il Sindaco – ha esordito l’Assessore Cerri – e la tutta la Giunta che sta dandomi fiducia e soprattutto che mi sta concedendo la possibilità di impegnarmi, in una veste differente ed istituzionale, della nostra città. Sono consapevole che saranno otto mesi impegnativi ma sarà il consueto spirito di servizio ad animare il mio lavoro. Non vedo l’ora di “entrare in campo” ed essere me stesso, mettere le mie competenze a disposizione della comunità, pronto ad ascoltare le esigenze dei miei concittadini e lavorare in squadra e per la squadra”.

Notizie correlate
di Lucia Renati   
di Simona Mulazzani   
VIDEO