Indietro
menu
Casi: situazione non allarmante

ScuoIa. I comuni a confronto su trasporto e ipotesi didattica a distanza

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 12 ott 2020 18:10 ~ ultimo agg. 13 ott 11:02
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Si è svolto questo pomeriggio in videoconferenza un incontro della Conferenza provinciale di coordinamento in materia di istruzione, allargata alla ASL e ai referenti del TPL e Trasporto scolastico.

Nell’incontro, coordinato dal sindaco di Santarcangelo e consigliera provinciale delegata alla programmazione scolastica, Alice Parma, si è affrontato il tema della scuola sia dal punto di vista dell’emergenza Covid-19, sia dal punto di vista della possibilità di riprendere la didattica a distanza. Inoltre è stato fatto il punto sul trasporto scolastico. Per quanto riguarda la situazione contagi, l’Ausl ha dichiarato che “non ci sono situazione di grave crisi. Qualche caso isolato e qualche classe che ha adottato misure restrittive, ma la situazione generale è confortante”.

Per la didattica a distanza esiste qualche criticità, in quanto non tutte le scuole sono perfettamente attrezzate per potersi attivare, soprattutto quelle più periferiche. A volte si tratta di un problema legato all’assenza della fibra veloce, anche se si sta facendo il massimo sforzo per avere tutte le scuole superiori della provincia connesse e Lepida sta lavorando per questo obiettivo.

Infine sul trasporto scolastico – riporta il resoconto della Conferenza – “si è preso atto che dopo la difficile fase dell’inizio della scuola, la situazione ora si è stabilizzata. Non si verificano più situazioni di crisi particolari. L’orario definitivo da parte delle scuole ha consentito di organizzare al meglio le corse. Oggi si contano 38 corse aggiuntive, 35 di Start e 3 di Valmabus, per un totale di 7.380 corse in più”. La situazione viene costantemente monitorata per risolvere giorno per giorno i problemi che dovessero presentarsi, anche alla luce di eventuali nuove norme. La Provincia verificherà anche alcune questioni puntuali segnalate dai sindaci, in collaborazione con AMR e Start.

Sul fronte dei controlli fatti sui mezzi, anche oggi la polizia Stradale ha controllato quattro mezzi del trasporto pubblico locale di Start e il numero dei passeggeri era nella norma della capienza, entro l’80%.

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
di Redazione