Indietro
menu
Questione aperta

Discoteche. Silb ricorre al TAR ma pronto a passo indietro se arrivano aiuti

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 18 ago 2020 15:06
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il Silb, come annunciato già a caldo, ha presentato il ricorso al Tar del Lazio contro il provvedimento di chiusura delle discoteche preso dal Governo. Resta però uno spiraglio per un passo indietro da parte del sindacato. “Abbiamo detto al ministro Patuanelli – spiega all’Ansa il presidente nazionale Maurizio Pasca – che se da parte sua ci sarà un impegno serio per aiutare economicamente tutte quelle discoteche che non hanno più riaperto dal 23 febbraio, siamo disposti a ritirare il ricorso al Tar“. Il presidente del Silb ricorda che a riaprire, a livello nazionale, è stato appena il 20% delle discoteche. Intanto l’incontro previsto oggi con il ministro dello Sviluppo economico è saltato. In un aggiornamento in videoconferenza (presente anche Stefano Bonaccini come presidente della Conferenza delle Regioni) Patuanelli ha spiegato che per fare il punto si attenderà la decisione del Tar sul ricorso del Silb.

Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini   
VIDEO