Indietro
menu
paura a rivabella

Accesa lite in strada, all'improvviso spunta un coltello

In foto: il coltello sequestrato dai carabinieri
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 31 ago 2020 15:45
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Ha rischiato di degenerare la lite tra due cittadini russi, uno dei quali vistosamente ubriaco e armato di coltello a serramanico che continuava ad agitare davanti al connazionale. La scena, per fortuna, è stata notata da alcuni passanti che nella notte tra domenica e lunedì, intorno alle 3, hanno dato l’allarme ai carabinieri di Rimini, corsi in via XXV Marzo a sirene spiegate.

I militari della Sezione Radiomobile hanno cercato di far ragionare lo straniero armato, che si faceva sempre più minaccioso nei confronti del connazionale. Temendo potesse accoltellarlo, sono entrati in azione con le dovute cautele: prima hanno avvicinato l’esagitato, poi lo hanno bloccato e disarmato. Con non poche difficoltà visto che il russo ha reagito al successivo controllo con spintoni, calci e insulti.

Il cittadino russo, 43 anni, è stato denunciato per porto abusivo di armi e oggetti atti ad offendere e il coltello sottoposto a sequestro. Ancora da chiarire il motivo dell’accesa lite.

Notizie correlate