Indietro
menu
osservatorio Jfc

Rimini e Riccione al top classifica "mete sicure"

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 14 lug 2020 14:51 ~ ultimo agg. 17:39
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

E’ Rimini la spiaggia che gli italiani considerano più sicura, seguita da Riccione. E’ quanto emerge dall’Osservatorio Italiano Jfc delle Destinazioni Balneari. L’Osservatorio quest’anno ha deciso di definire solo due ranking delle aree balneari: quelle dell’aree regionali e delle destinazioni più “rilassanti e tranquille” e quelle che vengono considerate con la “maggiore sicurezza sanitaria”. La Sardegna risulta prima per entrambi i ranking, ma nella classifica che riguarda l’area regionale con il più alto livello di sicurezza l’Emilia Romagna è seconda con 1.432 punti (per la Sardegna 1560), Veneto terzo con 1.406 punti. Tra le destinazioni indicate dagli italiani come quelle con più sicurezza sanitaria al primo posto troviamo Rimini con un punteggio pari a 1.109 punti, seguita da Riccione con 892 punti e da Bibione con 589 punti.

Da VisitRimini alcune considerazioni sul primato riminese “certamente legato all‟eccellenza della Sanità regionale (al secondo posto nella stessa graduatoria tra le Regioni nel Paese), ma anche garantito dagli ampi spazi a disposizione di cittadini e turisti: piste ciclabili che favoriscono la mobilità dolce e sicura, l‟incessante attenzione alla sicurezza da parte di tutti gli operatori turistici, le numerosissime attività organizzate all‟aperto. E‟ una nuova conferma dell‟attrattività della destinazione Rimini dopo i mesi del lockdown”.

Dopo una partenza molto complicata sembra che la stagione stia finalmente ingranando: “Il gradimento della Destinazione Rimini – spiega VisitRimini – è testimoniato quotidianamente dallo squillare dei telefoni e dal numero di email che gli alberghi ricevono ogni giorno: garantiscono dalle strutture riminesi da Nord a Sud. Un interesse sempre crescente, in questa strana stagione, che riconferma Rimini quale meta desiderata dagli Italiani. E gli operatori hanno risposto con entusiasmo: secondo i dati forniti dal Comune di Rimini, sono aperte tutte le spiagge e oltre il 97 per cento delle strutture ricettive. A concorrere all‟appeal della città, il fitto calendario riminese open air: non si contano spazi e le spiagge che organizzano yoga, risveglio muscolare, camminata sportiva veloce, fitness vero e proprio”.

Vengono poi citati gli eventi enogastronomici, la possibilità di delivery in spiaggia, e l’iniziativa Open space che ha allargato gli spazi all’aperto di ristoranti, bar e pub, i vari eventi in programma. Boom per l’uso della bici per gli spostamenti hotel-spiaggia ma anche per i tour in città e nell‟entroterra. Si conferma molto apprezzato il monopattino elettrico.

Notizie correlate
di Redazione