Indietro
menu
Niente rettifica

Foce Marano. Goletta Verde ribadisce la validità dei propri campionamenti

In foto: il campionamento alla foce del Marano
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 23 lug 2020 10:40 ~ ultimo agg. 11:16
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Goletta Verde-Legambiente risponde alla richiesta di rettifica avanzata dall’ufficio Ambiente del Comune di Riccione ribadendo la bontà dei propri campionamenti. Oggetto del contendere i campionamenti effettuati da Goletta Verde alla foce del Marano (vedi notizia) che evidenziavano come fortemente inquinato il punto sulla foce del torrente Marano a Riccione. Analisi contraddetta, secondo il comune, da quelle ufficiali di Arpae con l’ultimo campione effettuato il 20 luglio 2020 che parlano invece di acque eccellenti (vedi notizia). Oggi Goletta Verde ribadisce però la sua posizione: “la foce non risulta tra i monitoraggi ufficiali effettuati dall’Arpa, quindi non risulta sul portale delle acque, mentre i tecnici della Goletta Verde hanno approfondito il campionamento andando a controllare la situazione nel punto specifico. Fatta eccezione che per il 2019, negli anni dal 2010 al 2020 compresi il punto campionato dai tecnici di Legambiente è risultato con valori oltre i limiti di legge“.

. Il report

La nota di Legambiente – Goletta Verde

Il monitoraggio di Legambiente non vuole sostituirsi ai controlli ufficiali, ma punta a scovare le criticità ancora presenti nei sistemi depurativi per porre rimedio all’inquinamento dei nostri mari, prendendo prevalentemente in considerazione i punti scelti in base al “maggior rischio” presunto di inquinamento. Le località costiere spesso pagano problematiche che si estendono fino ai comuni dell’entroterra. La denuncia sulle carenze depurative da parte di Legambiente vuole provare a superare questo deficit cronico, anche per tutelare il turismo e le eccellenze dei territori. A differenza delle analisi compiute dalle autorità preposte, i campionamenti di Goletta Verde sono puntuali, ossia effettuati in un determinato punto e in un determinato momento. Nel caso del campionamento sul punto della foce del torrente Marano il campionamento è stato effettuato il 7 luglio scorso, alle ore 10:20. Il campione è stato prelevato a circa 15 metri dalla foce del torrente Marano. La foce non risulta tra i monitoraggi ufficiali effettuati dall’Arpa, quindi non risulta sul portale delle acque (sito del Ministero della Salute che informa i cittadini sulla balneazione del mare italiano), mentre i tecnici della Goletta Verde hanno approfondito il campionamento andando a controllare la situazione nel punto specifico. Fatta eccezione che per il 2019, negli anni dal 2010 al 2020 compresi il punto campionato dai tecnici di Legambiente è risultato con valori oltre i limiti di legge.“.