Indietro
menu
serve comunità coesa

San Leo spinge sul turismo. Il sindaco Bindi: basta polemiche

In foto: San Leo
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
dom 28 giu 2020 10:56
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dopo la chiusura forzata per limitare la diffusione del Coronavirus, i luoghi della cultura di San Leo hanno riaperto al pubblico in sicurezza il 22 maggio. A circa un mese dalla ripartenza i dati sull’afflusso turistico indicano una ripresa ma restano comunque inferiori al 50% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. La gestione delle Fortezza ha subito una revisione degli orari di apertura necessari per contenere i costi di gestione e utilizzare gli ammortizzatori sociali, garantendo comunque un’apertura per i mesi di Luglio e Agosto, con orario continuato dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 19, sabato e domenica orario continuato dalle 10 alle 19. Aperto anche l’Ufficio Turistico I.A.T. La scelta dell’amministrazione, spiega il sindaco Bindi, è stata quella di intraprendere un percorso assieme agli operatori economici anche di speranza di riavvio dell’attività turistica con maggiori spazi all’aperto per ristoranti, bar e la creazione di un’isola pedonale nell’intero Centro Storico. Una collaborazione che ha portato anche a definire una programmazione di eventi che si svolgeranno nelle serate di luglio e agosto per aiutare le imprese turistiche e l’occupazione. “Chi in questo momento di emergenza straordinaria alimenta polemiche sterili e pretestuose, non aiuta la propria Comunità a superare le difficoltà quotidiane” chiosa il primo cittadino.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna