Indietro
menu
Con le ali di Chiara

Le restrizioni non fermano "Un si per la Vita", niente festa ma un video su Icaro Tv

In foto: l’illustratrice Marianna Balducci ha realizzato un’immagine, utilizzata nella locandina
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 20 giu 2020 12:54
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Era tutto pronto per la festa annuale dell’Associazione riminese “Con le ali di Chiara” ma la vita è sorprendente, sempre.
L’emergenza sanitaria ha così costretto l’associazione a chiudere temporaneamente il sipario, accendendo comunque i riflettori “da remoto”, e senza perdere lo spirito originario che anima questa avventura. La famiglia di Chiara e gli amici hanno deciso di ricordarla costituendo un’Associazione (nata nel 2018) che ha lo scopo di promuovere, attraverso la pratica del volontariato, attività di solidarietà, formative, artistiche e ricreative di interesse e valore sociale.

Le restrizioni imposte dall’emergenza Covid-19 impediscono di svolgere la terza edizione della manifestazione “Un Sì per la vita”, originariamente in programma domenica 21 giugno? Il desiderio di condividere un segno di speranza con chi è in difficoltà non si ferma. E continua a dare forza all’Associazione, che anche in questa circostanza intende proseguire la sua attività, sostenendo ancora una volta il Centro Aiuto per la Vita di Rimini. Il Centro segue Mamme e Bambini in difficoltà: 150 sono state le mamme seguite lo scorso anno e 60 le nascite, senza considerare i bambini accompagnati, nati negli anni precedenti. “Con le Ali di Chiara” offrirà il suo sostegno anche quest’anno.
E come, se il sipario resta chiuso?

La location era fissata: Corte degli Agostiniani. I musicisti erano stati ingaggiati: il quartetto Eos, una bravissima giovane cantante (la liceale Aisja Baglioni), e poi la danza, la proiezione multimediale di immagini realizzate da giovani artisti riminesi che attraverso la pittura hanno raccontato il loro sì per la vita.

“Un si per la Vita” ha il duplice scopo di promuovere la valorizzazione di artisti riminesi, soprattutto giovani, e sostenere concretamente bambini e famiglie in difficoltà, un modo gioioso per rinnovare i valori della speranza e della fiducia nella vita.

Per l’occasione, l’illustratrice riminese Marianna Balducci ha realizzato un’immagine, utilizzata nella locandina, per – spiega l’artista – “… accompagnare il volo dell’Associazione e celebrare un evento che, vissuto nella ricerca del Bene, trasforma un’esperienza dolorosa in una «storia» buona, donandole una prospettiva nuova”.

“Un si per la Vita” è stato così “riassunto” in un breve video che il giorno 21 giugno, data dello spettacolo e del compleanno di Chiara, sarà messo in onda da IcaroTv (canale 91 del digitale terrestre) e sui vari social disponibili, domenica alle ore 13 e alle ore 20.35.
A condurre la serata, anche in questo insolito ma comunque originalmente artistico, ci sarà lo stesso Francesco “Checco” Tonti che avrebbe presentato in carne ed ossa la manifestazione.

Si può continuare a seguire l’attività dell’associazione “Con le ali di Chiara”, e a sostenerla, rimanendo aggiornati sui suoi progetti ed eventi sulla pagina Facebook Con le ali di Chiara.