Indietro
menu
Non solo voucher

Vacanze saltate causa covid. Viaggiatori hanno diritto al rimborso

di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 15 mag 2020 16:21 ~ ultimo agg. 16:25
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Se le vacanze programmate prima dell’emergenza sono saltate a causa del coronavirus (chiusura delle frontiere o voli cancellati) il viaggiatore ha diritto a poter scegliere tra rimborso oppure voucher, cioè la possibilità di recuperare il viaggio in futuro). Lo precisa la Commissione Europea in una lettera formale inviata al Governo italiano nella quale si sottolinea che la scelta (presa già con i primi decreti sulla pandemia) di consentire a compagnie aeree e tour operator di non rimborsare i viaggi annullati causa Covid-19 (e optare per i voucher) è contraria alle norme europee. Il Governo ha ora due settimane per prendere le misure adeguate, altrimenti Bruxelles aprirà una procedura d’infrazione a carico del Paese. La Commissione ha scritto analoghe lettere anche agli altri Stati membri (dalla Francia alla Spagna, dal Belgio alla Grecia) che hanno messo in atto misure simili a quelle italiane.
Il tema era stato affrontato anche in due puntate della trasmissione Dentro al Consumo di Icaro Tv (in collaborazione con Federconsumatori).

Notizie correlate